Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pensionati salernitani, Dell’Isola (FNP CISL): “Da oltre 18 anni bloccata la soglia di retribuzione”

Scritto da Redazione il 17 dicembre 2013 in Salerno. Stampa articolo

Fnp-Cisl-SalernoSalerno. Si è tenuto stamattina, all’ hotel Mediterranea, il Consiglio generale di categoria della Fnp Cisl Salerno, nel quale sono stati trattati i temi delle politiche sociali e della sicurezza, con specifico riferimento alla categoria dei pensionati.

A fare il focus sulla situazione economica dei pensionati campani è stato il Segretario generale di Fnp Cisl Salerno, Giovanni Dell’Isola, che ha dichiarato: “Ogni giorno assistiamo a un ulteriore inabissamento delle nostre competenze e, cosa ben più grave, della nostra persona, a causa di un Paese che, da oltre 18 anni, ha bloccato la soglia di retribuzione delle pensioni. Dal 1993 l’Italia sembra aver smesso di interessarsi alla questione, fingendo cecità davanti al crescente costo della vita”.

“La Campania può vantare un tristissimo primato. Più dell’80% dei pensionati possono contare su meno di 1000 euro al mese, e di questi, più del 50%, sono al di sotto dei 500 euro. In questo comune dramma quotidiano ci vediamo imporre una tassazione ingiusta, assolutamente non equa, in cui non c’è progressività nell’ identificazione delle varie fasce contributive” – ha continuato Dell’ Isola – “E’ una situazione intollerabile, ed è giunto il momento che le istituzioni stringano la cinghia alle loro stesse tasche, visto che non è più tempo di pensioni d’oro e a svariati zeri”.

Il Segretario ha, poi, lanciato un appello per una politica più consapevole e, magari, portata avanti sulla falsa riga dei sindacati che quotidianamente si impegnano per la tutela degli anziani, contro soprusi e raggiri.

 

 

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA