Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Shopping online: dieci regole per l’acquisto sicuro

Scritto da Redazione il 18 dicembre 2013 in Consumatori. Stampa articolo

mua-sam-4Il Natale è alle porte e due italiani su tre sono in crisi per il fatidico periodo dell’acquisto dei regali da mettere sotto l’albero. Quasi 15 milioni di taliani stanno acquistando in rete i loro regali, ma come si sa, non sempre è sicuro effettuare tali spese tramite carta di credito e un sito internet. Proprio per questo motivo, oltre a consultare il vademecum del consumatore, molti esperti consigliano i consumatori su come fare attenzione su piccole truffe ed errori in cui è molto facile incappare.

Dieci sono i punti da non sottovalutare. Occhio al prezzo e ai vari supplementi bisogna pagare per il prodotto interessato, tipo le spese di spedizione, oltre ovviamente al confronto dei prezzi dei vari sito. Se si cercano recensioni su hotel e strutture turistiche non fidarsi di quelle anonime: l’anonimato a volte, si può trasformare in un boomerang che colpisce i consumatori onesti. Non facciamoci prendere dalla frenesia cliccando su offerte dei vari Groupon oppure Letsbonus acquistando senza leggere ogni riga del contratto. E’ diritto del turista conoscere fin dalla prenotazione il costo totale del biglietto: considerando che il turismo rappresenta uno dei principali click dello shopping on line, attenzione a viaggi e vacanze a prezzi stracciati. Quindi è bene verificare attentamente tutte le voci di spesa. Dopo che il prodotto è arrivato a destinazione presso la propria casa è importante conservare imballaggio e scheda di ricezione. Importante, inoltre, ricordare che dopo l’acquistato tutti hanno il diritto di cambiare idea e quindi annullare la spedizione  entro dieci giorni lavorativi, senza costi e senza fornire nessuna motivazione. Accertarsi dell’autenticità dei prodotti e ignorare il “falso”, come per esempio il caso dei falsi orologi Tissot messi in vendita su Groupon, che in seguito si scusò rimborsando ogni acquirente di 45 euro. L’offerta deve essere chiara, quindi si deve leggere con attenzione tutta la scheda dedicata ai dettagli e non essere troppo frettolosi nella scelta della soluzione apparentemente più vantaggiosa. Prima di fare shopping on line e mettere a disposizione i propri dati per l’acquisto, accertarsi che il sito dal quale si sta effettuando la prenotazione del prodotto sia affidabile.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA