Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Week-end a teatro. Scopri tutti gli appuntamenti made in Salerno

Scritto da Redazione il 21 dicembre 2013 in Teatro. Stampa articolo

natale-a-teatroEcco tutti gli appuntamenti a Teatro in programma nel prossimo Week-end a Salerno:

  • Teatro Verdi – Piazza Matteo Luciani  Tel.089 662141
    L’Orchestra Di Piazza Vittorio: Il Flauto Magico
    L’idea è nata nel 2007 da una proposta di Daniele Abbado per la Notte Bianca di Reggio Emilia. Il progetto ci sembrava folle, poi abbiamo deciso di svilupparlo come se l’opera di Mozart fosse una favola musicale tramandata in forma orale e giunta in modi diversi a ciascuno dei nostri musicisti. Come accade ogni volta che una storia viene trasmessa di bocca in bocca, le vicende e i personaggi si sono trasformati, e anche la musica si è allontanata dall’originale.
    Da Giovedì 9 a Domenica 12 gennaio 
  • Teatro delle Arti – Via Guerino Grimaldi, 7  Tel. 089 221807
    Carlo Buccirosso: La Vita E’ Una Cosa Meravigliosa
    In un mondo che ha ormai smarrito i valori rassicuranti dell’anima, le certezze più confortevoli, le ancore di salvataggio di un’esistenza sempre più simile ad una lotta per la sopravvivenza, in cui lo stato e gli uomini chiamati a rappresentarlo appaiono sempre più come fantasmi in cerca di legalità ed onestà decedute da tempo, la fuga dal rapporto sociale ed il rifugio tra le proprie mura domestiche appaiono soluzioni tristemente indispensabili per la ricostruzione della dignità ed il rafforzamento della propria fede, quella che tiene unito l’uomo al proprio nucleo familiare come un cordone ombelicale indissolubile! E sarà forse a quel punto che anche la più gigantesca, la più insuperabile, la più inesorabile delle crisi di un intero paese, forse di una intera umanità, sarà lasciata alle spalle come un ciclone che si allontana funereo e spietato a far danni in qualche altra parte del mondo, mentre la tua allegra famigliola, stretta a te, ti sorride felice, fiduciosa, rinsavita e speranzosa, consapevole e rigenerata, dal ritorno tra le mura confortevoli del proprio bunker familiare!
    Sabato 11 gennaio ore 21:00 – Domenica 12 gennaio ore 18:30 
  • Teatro Ghirelli – Via Lungoirno Tel.800188958
    Sik Sik, L’Artefice Magico
    con Benedetto Casillo, Roberto Del Gaudio, Marco Manchisi, Aida Talliente
    Sik-Sik si esibisce come illusionista in teatri di terz’ordine con la moglie Giorgetta, visibilmente incinta. Una sera il compare Nicola, che confuso tra gli spettatori, assicura il buon esito dei suoi numeri, manca all’appuntamento e il mago è costretto a sostituirlo con Rafele, il primo capitato. All’ultimo minuto si presenta Nicola. Le due “spalle” litigano tra loro e perdono, all’insaputa di Sik-Sik, il lucchetto truccato, per il numero della sparizione di Giorgetta, e la colomba bianca. I giochi falliscono miseramente: Giorgetta, prigioniera nel baule, è liberata dal marito a colpi di martello ed un pollastro nero appare, sotto il cappello di Rafele, al posto della colomba. Cala il sipario.
    Da mercoledì 15 a domenica 19 gennaio 2014 
  • Teatro Nuovo – Via Valerio Laspro, 8/C  Tel.089 220886
    Compagnia Ars Nova: Natale In Casa Cupiello
    diretto da Ugo Piastrella
    Luca Cupiello, come ogni Natale, prepara il presepe, fra il disinteresse della moglie Concetta e del figlio Tommasino, che con dispetto gli ripete che a lui il presepe non piace. Ci sono poi i continui litigi tra il fratello Pasqualino e Tommasino, entrambi con il tic del furto. Ninuccia, l’altra figlia, ha deciso di lasciare il marito Nicolino per l’amante Vittorio, e di scrivere una lettera d’addio; Concetta, disperata, riesce a farsela consegnare. La missiva capita però nelle mani di Luca che, ignaro di tutto, la consegna al genero, che viene così a sapere del tradimento della moglie. Durante il pranzo della vigilia di Natale, i due rivali, trovatisi di fronte per la sbadataggine di Luca, si scontrano violentemente. Nicolino abbandona Ninuccia e Luca, resosi improvvisamente conto della situazione, cade in uno stato d’incoscienza. Nel delirio finale, Luca scambia Vittorio per Nicolino e fa riconciliare involontariamente i due amanti; e Tommasino gli dirà finalmente che il presepe gli piace.
    Sabato 28 dicembre alle ore 21.00 – domenica 29 dicembre ore 18.30
    Sabato 4 gennaio alle ore 21.00 – domenica 5 gennaio ore 18.30
    Sabato 14 dicembre ore 21:00 e Domenica 15 dicembre 18:30 
  • Teatro Arbostella – Viale Verdi Parco Arbostella Tel.0893867440 – 3471869810
    La Compagnia Di G. Tricarico: So’ Vede Mamma’Una madre muore giovanissima e lascia quattro figli, 2 maschi e 2 femmine, che vivono tutti nella stessa casa. Tuttavia, anche da morta, la mamma continua ad essere presente ed impartisce le proprie direttive. La vita familiare è così “colorata” dalla presenza di Nardino, un ragazzino di oltre 50 anni, buono, candido, sprovveduto, ma sorprendentemente intelligente ed acuto…Ma a tenere la scena è la sorella maggiore, interpretata abilmente da Nunzia Di Mare che tenta di sistemare le malefatte dei propri familiari, tappando i loro buchi ed errori, ma alla fine scoprirà un incredibile verità. I colpi di scena sono garantiti così come le battute e la verve tipica della tradizione partenopea.

    Costo del biglietto 12 euro, ridotto 10.

    Inoltre la Direzione del Teatro Arbostella informa, che sono aperte le prenotazioni per “La cantata dei pastori” della Compagnia All’ Antica Italiana per il 26 dic 2013 e “Natale in casa Cupiello” della Compagnia Comica Salernitana per il 28 e 29 dic prossimi
    Week-end 7-8, 14-15,21-22 dicembre il Sabato ore 21:30 la Domenica ore 19:30

     

  • Piccolo Teatro del Giullare – Via Matteo Incagliati Tel.089220261
    Cinzia Ugatti e Matteo Amaturo: Una Stanza Al Buio
    Un appartamentino di natura un po’ ‘retrò’ che uno scapolo impenitente, non per nulla malvisto da un condominio incline alla terza età, ha svecchiato trasformandolo in una ‘garconnière’ sul cui pavimento campeggia, ad apertura di sipario, una sinistra sagoma di gesso. I contorni di una salma. Di chi? Per l’appunto, dello scapolo impenitente. Ebbene, in questo luogo peccaminoso contaminato da un delitto sul quale ancora si sta indagando, si introducono un uomo e una donna. Lui è l’amministratore dello stabile (di professione, scultore)… corruttibile, un po’ tapino ma pure afflitto da rabbie malamente represse; lei, ben più misteriosa, è forse un’avventuriera alla ricerca non si sa bene di che. O meglio: non lo si sa all’inizio ma lo si capirà alla fine. Terzo personaggio: una femmina di notevole avvenenza che saprà rendersi protagonista della storia senza nemmeno bisogno di comparire in carne e ossa ma solo attraverso la propria immagine allusa da un video. L’azione si consuma in un arco di tempo reale mentre, dal piano di sopra, discendono il festante ciacolìo le melodie mielose di una festicciola organizzata per brindare alla salute di due fidanzatini plurisessantenni. Fra l’uomo e la donna s’avvia una schermaglia leggera sul principio, vieppiù maliziosa nel suo procedere, successivamente complice sino quasi alla scabrosità e all’eros, e, da ultimo, impietosa
    Week-end 14-15, 21-22,28-29 dicembre

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA