Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Volley Due Principati mette ko un’ambiziosa Savaiano sigillando il terzo posto in classifica

Scritto da Redazione il 23 dicembre 2013 in Pallavolo. Stampa articolo

squadra volley baronissiBaronissi. Natale è alle porte ma Baronissi non ha fatto regali al Saviano: l’ha battuta 3-0 al Pala Irno (25/18, 25/21, 25/22), ha consolidato la terza posizione in classifica e ha allontanato una concorrente ambiziosa e agguerrita in ottica playoff.

Dunque Natale col botto, cioè da vivere cullando una prospettiva intrigante – oggi una suggestione, domani chissà – dopo la conquista della vittoria numero 8 in campionato. Ottenuta in modo non agevole, a dispetto dello score finale e del tabellino. Contro una baldanzosa e ambiziosa Saviano, infatti, la P2P è venuta a capo della partita quando ha ritrovato la battuta affilata che ha messo in crisi la ricezione ospite ed ha costretto il sestetto nolano all’attacco forzato.

Primo set condotto 12-10 all’intervallo imposto e poi virtualmente ipotecato a metà del guado con il muro di capitan De Chiara (16-11). Saviano ha rosicchiato qualche punto aggrappandosi pure ai tre errori consecutivi di Baronissi (17-14) ma coach Veglia ha stroncato il tentativo di rimonta chiamando time out. Il doppio aces di Sinisi ha fruttato i punti della staffa (22-16) poi la chiusura sul 25-18.

Nel secondo set, ancora una preziosa Sinisi al servizio ha consentito alla squadra di allungare il passo (7-2) ma l’immancabile calo di concentrazione ha propiziato il contro break di Saviano (10-12). Baronissi ha ritrovato il 18 pari col mani fuori di Pastore e il punticino di vantaggio (21-20) con la fast di De Chiara. Poi il +2 con una finezza di Sinisi e il punto del set con la bordata di Giogli (25-21).

Nella terza frazione, la P2P ha commesso l’errore di adagiarsi immaginando di poter gestire. Saviano ne ha approfittato ed ha trovato equilibri importanti in posto 4; dalla banda ha colpito portandosi sul +5 (7-12). La rimonta decisiva è maturata a metà parziale, complice anche un ottimo turno di battuta di Pastore che ha riportato le compagne ad un’incollatura dalle avversarie (14-16). Poi nei momenti decisivi è venuta fuori l’esperienza e un mattoncino per volta Baronissi ha ricostruito il proprio muro. Punto conclusivo di Boldrini che ha inchiodato il 25-22.

E’ finita in gloria ma lo sport ha un metabolismo veloce e brucia in fretta i ricordi. Perciò la squadra, concentrata sul 2014, sarà già al lavoro stasera al Pala Irno. Farà altrettanto il 26 dicembre e il 30 dicembre. A gennaio, ritmo serrato in vista del prossimo turno di campionato, in calendario il 12 gennaio, alle ore 19, a Napoli, contro la Partenope, prima di due trasferte consecutive. In contemporanea, il menu della serie C offre alcuni scontri ad alta quota: si comincia con Benevento-Scafati e la settimana successiva si prosegue con Scafati-Saviano. Scafati ieri era al Pala Irno ad osservare con il proprio coach Bifulco: attualmente è seconda della classe con 27 punti, la P2P terza con 24 e il Centro Estrer battistrada con 29. Alle spalle, quarta ma con un organico importante, ecco Benevento a quota 20. Nei faccia a faccia d’inizio anno, qualcuna cederà punti all’altra e Baronissi potrebbe avvantaggiarsene a distanza, a patto di conservare umiltà, concentrazione, furore agonistico e continuità di rendimento contro tutte le rivali perché il girone è molto equilibrato e non esistono avversarie cuscinetto. Lo dimostra il rendimento della Partenope, prima avversaria del 2014: battuta dalle big del campionato in trasferta (3-0 nelle trasferte di Barra col Centro Ester, di Saviano e di Scafati), in casa è invece una squadra che si trasforma ed ha vinto le ultime tre partite piegando al tie break Benevento e Cava. 

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA