Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Capodanno a Parigi: ecco cosa fare per un’indimenticabile notte

Scritto da Redazione il 30 dicembre 2013 in Viaggi. Stampa articolo

parisSe trascorsa a Parigi, l’ultima notte dell’anno può diventare un evento indimenticabile. Sono molte le occasioni che rendono speciale il Capodanno nella capitale francese e variano a seconda dei gusti personali.

Parigi brulica di gente pronta a festeggiare: per aspettare la mezzanotte a costo zero, ci si può recare agli Champs Elysées, uno dei luoghi più frequentati, colorati di luci e musica, ed ammirare la Tour Eiffel illuminata, allo scoccare del nuovo anno, dai fuochi d’artificio.

parigi 3Se, invece, non si è amanti della calca, si può raggiungere il piazzale del Sacre Coeur, meno affollato, mentre i romantici possono scegliere di cenare su uno dei battelli che attraversano la Senna e ammirare, così, una vista unica di Parigi. Quasi tutti i ristoranti della città propongono un menu per l’occasione, il menu Saint Sylvestre, ed alcuni organizzano dei veglioni, i reveillon. In quest’ultimo caso è consigliabile prenotare con largo anticipo. Non temete: ci sono dei locali in cui si può cenare prenotando nel pomeriggio del 31 dicembre, mentre in altri non occorre, ma bisogna dotarsi di pazienza in caso di attesa!

ParigiInoltre, nelle zone frequentate dai giovani, come Saint Germain, sono diversi i bar a ingresso libero in cui si festeggia. Passato il Capodanno, se ci si ferma a Parigi alcuni luoghi devono essere assolutamente visti. Tappa d’obbligo a Notre-Dame, il monumento cult della città con oltre 13 milioni di turisti l’anno. Uno sguardo in alto ai gargoyle, le figure mostruose che decorano la facciata, e uno verso il basso sul pavimento davanti alla chiesa, dove c’è il Point Zéro, la stella di bronzo considerata il centro di Parigi.

 

parigi-capodannoDa visitare anche il museo del Louvre ed il Museo d’Orsay, dove, in quest’ultimo, si possono ammirare alcuni tra i più importanti capolavori dell’Impressionismo e del post Impressionismo, come la ‘Notte stellata’ di Van Gogh e ‘I papaveri’ di Monet. Dalla sua imponente vetrata si vede tutta Parigi.

Una volta usciti dal museo d’Orsay, la Tour Eiffel attende i turisti e, poi, si possono raggiungere l’Arc de Triomphe e gli Champs-Elysées, meta quest’ultimi dello shopping parigino.

Chiara Amato

 

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA