Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salerno. Trasferimento del servizio psichiatrico, Valiante si rivolge a Caldoro: “Evitiamo un altro scempio”

Scritto da Redazione il 24 gennaio 2014 in Politica. Stampa articolo

valiante-foto1Un’interrogazione urgente è stata presentata dal consigliere regionale Gianfranco Valiante al presidente della giunta regionale, per scongiurare il trasferimento del servizio psichiatrico del poliambulatorio di Pastena alla struttura residenziale di Mariconda.

Valiante chiede a Caldoro “quali provvedimenti intenda adottare per evitare l’ennesimo scellerato atto ai danni della sanità salernitana e per garantire i cittadini nel loro diritto alla salute.

La collocazione del servizio psichiatrico nell’ambito di un poliambulatorio specialistico della ASL era in sintonia con la legge Basaglia, ovvero cercare in tutti i modi di favorire l’integrazione di soggetti affetti da patologie psichiatriche. Difatti – osserva Valiante nell’interrogazione – non vi era differenza tra pazienti che afferivano agli specialisti psichiatrici con quelli che si rivolgevano alle altre discipline mediche, ovvero cardiologia, diabetologia, oculistica e ortopedia. Inoltre, la collaborazione tra le figure professionali del servizio psichiatrico con gli altri operatori sanitari, consentiva una corsia preferenziale nel caso dell’insorgenza di problematiche sanitarie organiche in pazienti psicotici gravi.

Il trasferimento – conclude Valiante – determinerebbe di fatto la distruzione di un fiore all’occhiello della sanità salernitana e relegherebbe ad uno stato di completa emarginazione tanti pazienti già deboli. Il trasferimento comporterebbe, infine, anche la dislocazione di un’altra eccellenza salernitana, ovvero la senologia, che dopo svariati anni dovrebbe allocarsi presso il Poliambulatorio di Pastena, con disagi per tante pazienti che invece necessitano di una struttura specifica e riservata”.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA