Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pallanuoto. La Rari Nantes si impone sulla capolista Ortigia Siracusa

Scritto da Redazione il 25 gennaio 2014 in Altri Sport. Stampa articolo

Rari Nantes SalernoLa Rari Nantes Salerno si conferma rullo compressore tra le mura amiche della piscina ‘Vitale’ e supera in volata anche l’Ortigia Siracusa, compagine giunta a Salerno imbattuta e con i favori del pronostico.

Parte subito a razzo la Rari Nantes, lesta a portarsi in vantaggio con Carmine Esposito su assist di Parrilli. Muneroni pareggia capitalizzando una situazione di superiorità numerica. I giallorossi si riportano nuovamente avanti giocando con rabbia e concentrazione e piazzano un parziale di 4-0. Prima Giordano, Parrilli e Gallozzi indovinano conclusioni potenti dalla distanza, poi Pasca beffa il disattento portiere avversario Patricelli.

Muneroni in controfuga tiene in linea di galleggiamento i siciliani che restituiscono il favore nel secondo quarto con un controbreak di 4-0. Patricelli si riscatta e sbarra la porta alle conclusioni rarinantine, Di Luciano, Bezic e Muneroni in controfuga siglano il pari aretuseo. Il tap-in di Paratore regala agli ospiti il primo vantaggio, tocca a C. Esposito riportare i suoi sul pari.

Il terzo quarto è di rara intensità, le due squadre ribattono colpo su colpo, la partita scivola via tirata tra mille emozioni che scaldano i cuori dell’appassionato pubblico della ‘Vitale’. Il piazzato di Parrilli riporta Salerno avanti, ma Di Luciano e Muneroni bucano la disattenta difesa giallorossa riportando Ortigia in vantaggio (7-8).

Si decide tutto nell’ultima frazione. La Rari Nantes tiene i nervi saldi e tira fuori le unghie piazzando un break di 4-0 che taglia le gambe ad Ortigia. Gallozzi dopo un pregevole giropalla, Bernaudo in superiorità, C. Esposito con un tiro piazzato e Parrili in controfuga mettono in cassaforte il risultato. Mario Grieco chiede ai suoi di tenere alta la concentrazione evitando pericolosi cali nelle battute conclusive. Il rigore di Muneroni spaventa la Rari Nantes, ma la rabbiosa girata del giovane Russo ha il sapore della liberazione. Bezic batte Ferrigno, subentrato nell’ultimo parziale ed autore di diversi pregevoli interventi, ma i giallorossi amministrano e portano a casa una vittoria preziosissima.

Raggiante per la brillante affermazione, Mario Grieco commenta così l’andamento del match: “Sono contento della prestazione dei ragazzi, è una vittoria che dà morale perché ottenuta contro una compagine forte e ben attrezzata quale Ortigia. A livello psicologico c’era ancora qualche scoria della gara di Bologna, eravamo un po’ tesi ma la squadra ha dato tutto quello che aveva. Dobbiamo imparare a gestire con maggiore freddezza le varie fasi della partita. Sul 5-1 abbiamo forzato, anziché continuare a giocare con tranquillità”.

TABELLINO RARI NANTES NUOTO SALERNO – CANOTTIERI ORTIGIA 12-10 (5-2, 1-4, 1-2, 5-2)

RARI NANTES NUOTO SALERNO: Ingrosso, Donnabella, Giordano 1, G. Esposito, Pasca 1, C. Esposito 3, Bernaudo 1, Biancardi, Gallozzi 2, Ferrigno, White, Parrilli 3, Russo 1. All. Grieco.

CANOTTIERI ORTIGIA: Patricelli, Nicche, Abela, Puglisi, Di Luciano 2, Bezic 2, Muneroni 5, Calò, Rotondo, Paratore 1, Vinci, Martelli. All. Leone.

Arbitri: Bensaia e Scappini.

NOTE. Superiorità numeriche: Rari Nantes 4/12 – Canottieri Ortigia 5/11. Rigori: 0-1. Espulsioni definitive: Giordano, C. Esposito per limite di falli (RN), Puglisi per proteste (O)

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA