Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Caso Marò. Il presidente Falvella (AIVIT) contro le autorità di Salerno: “Li hanno dimenticati”

Scritto da Redazione il 27 gennaio 2014 in Attualità. Stampa articolo

marò-Latorre-e-GironeSalerno. Non è giunta ancora a conclusione la vicenda dei due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Nel giorno in cui una delegazione di parlamentari italiani è atterrata a New Delhi per incontrare i due sottoufficiali di Marina, Marco Falvella, presidente dell’Associazione Internazionale Vittime del Terrorismo di Salerno, accusa le autorità locali di averli dimenticati.

“Comune e Provincia di Salerno – si chiede Falvella – chiedevano il ritorno dei marò in patria solo quando gli faceva comodo? Dal momento del loro arresto, gli organi locali hanno lanciato messaggi importanti chiedendo il ritorno in patria dei militari; tuttavia, sembra che entrambe le istituzioni si siano dimenticate della vicenda. Spero vivamente che non sia stata fatta, per l’ennesima volta, demagogia sulla questione”.

Nel mirino del presidente dell’AVIT anche il Governo: “Mi auguro che si renda conto della propria responsabilità sulla vicenda dei due giovani militari Latorre e Girone e che si muova concretamente e non solo verbalmente”.

Marco Falvella annuncia, poi, di aver chiesto a Sonia Gandhi, presidente dell’Indian National Congress, di incontrarsi per discutere la delicata questione.

Nel febbraio del 2012 i marò Latorre e Girone furono arrestati a Nuova Delhi per l’uccisione di due pescatori. Negli ultimi giorni è emerso che i due militari italiani potrebbero essere sottoposti, in India, alla pena di morte.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA