Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salerno. Difficoltà nel commercio dei rioni collinari, Fratelli d’Italia propone opportunità per i giovani

Scritto da Redazione il 29 gennaio 2014 in Politica. Stampa articolo

Fratelli d'Italia (Logo)Salerno. Antonio Mola, delegato alle politiche giovanili di FdI Salerno, e Luigi di Martino membro del coordinamento cittadino con delega ai rioni collinari espongono il pensiero di Fratelli d’Italia sulla drammatica crisi che attanaglia il commercio cittadino proponendo un’opportunità per i giovani e per la salvaguardia del settore, in particolar modo nei rioni collinari.

“Torniamo a chiedere al Comune di Salerno di occuparsi con urgenza della crisi del commercio cittadino, partendo dalle criticità che questo settore subisce nei rioni collinari, considerati sempre meno città e sempre più periferia. – così Antonio Mola, vice portavoce FdI – Le recenti chiusure di attività commerciali nella zona sono solo l’ennesimo campanello d’allarme che non possiamo più lasciare inascoltato.

Come coordinamento cittadino – prosegue Mola – intendiamo proporre l’adozione dei ‘Distretti di Commercio’ e la specializzazione merceologica delle zone o delle vie, valutando il fascino che, per necessità o vocazione, il settore commerciale esercita nei confronti dei giovani. Il Comune dovrebbe essere parte attiva in questo discorso: nel caso particolare dei rioni collinari, potrebbe destinare i locali di sua proprietà alle attività commerciali, specialmente quelle artigianali e di ceramica, ai giovani che in quelle zone vogliono investire e produrre.

Secondo FdI Salerno – conclude il vice portavoce Fdl – sarebbe questa un’agevolazione opportuna e fattibile per i primi anni di attività che garantirebbe alla città un duplice beneficio: i locali del Comune sarebbero riqualificati ed i giovani imprenditori, abbattendo la parte dei costi fissi legati agli immobili, vedrebbero diminuire sensibilmente i costi di avviamento dell’impresa.”

“Ad Ogliara e nei Rioni Collinari – aggiunge Luigi Di Martino – le attività commerciali stanno subendo, più degli altri colleghi salernitani, la crisi: il tutto è aggravato dalla costante mancanza di manifestazioni ed eventi che l’amministrazione non ha mai svolto nei Rioni Collinari. Dall’inizio di questo mese hanno chiuso tre attività commerciali nel solo quartiere di Ogliara e altre stanno pensando di seguire a ruota.

L’amministrazione Comunale – incalza Di Martino – deve porre un immediato rimedio a questo disastro sociale: ad Ogliara e nei Rioni Collinari ci sono molti locali di proprietà del Comune che possono essere affittati a giovani interessati a investire nelle nostre zone; è impensabile affidare ancora questi spazi ad associazioni che hanno il solo merito di essere asservite al potere deluchiano.

Il Comune può e deve incentivare – conclude Di Martino – l’apertura di attività commerciali per ridare un nuovo slancio economico ai Rioni Collinari. ”

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA