Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Dissesto idrogeologico. Dalla regione oltre 27 milioni di euro, Caldoro: “Misure concrete per i cittadini”

Scritto da Redazione il 29 gennaio 2014 in Campania,Evidenza,Salerno. Stampa articolo

caldoro_stefano2_adn-400x300“27 milioni e 630 mila euro per 46 interventi che riguardano la messa in  sicurezza e l’adeguamento di strade provinciali e regionali del territorio della provincia di Salerno, attualmente interessate da  fenomeni di dissesto idrogeologico. Un intervento strategico  e di sistema.”

Così l’assessore regionale alla Protezione civile Edoardo Cosenza commenta la delibera, oggi esecutiva, con la quale si dà corso alla spesa e all’approvazione di un protocollo d’intesa con la Provincia di Salerno per l’attuazione delle opere.

“E’ una importantissima risposta della Regione Campania ai problemi dei cittadini della provincia di Salerno. Gli interventi – dice Cosenza – sono possibili grazie ai fondi europei per l’accelerazione della spesa (sull’Obiettivo Operativo 1.6 del POR Campania FESR 2007-2013) e, quindi, hanno copertura immediata. La Regione interviene con i fondi europei, per sussidiarietà, su strade provinciali.

“C’è stata grande sinergia istituzionale con la Provincia di Salerno che ha messo a disposizione le progettazioni: si tratta di opere immediatamente appaltabili. Stiamo valutando ulteriori interventi analoghi, sempre mediante l’impiego di fondi europei, per affrontare i problemi di difesa del suolo che hanno riguardato altre strade provinciali in questi ultimi giorni”, conclude l’assessore.

“Interveniamo con misure concrete per cittadini ed imprese, in assenza di una azione del Governo. Per la viabilità, per la sicurezza, per la tutela dell’ambiente. Vince la collaborazione con la Provincia e con gli Enti locali. E’ la politica dei fatti e non delle chiacchiere”. Così il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro.

Il presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone, e l’assessore ai Lavori Pubblici  Attilio Pierro, esprimono la loro soddisfazione per il finanziamento da parte della Giunta della Regione Campania per gli interventi urgenti di messa in sicurezza di strade provinciali interessate da movimenti franosi.

“La Giunta Regionale della Campania – dichiara l’assessore Pierro – attraverso l’interessamento dell’assessore regionale ai Lavori Pubblici, Protezione civile e Difesa del suolo Edoardo Cosenza, su nostra richiesta ha finanziato i lavori di messa in sicurezza delle  strade provinciali, per un importo 27,6 milioni di euro. Questi importanti interventi si aggiungono agli altri lavori di manutenzione stradale già programmati  dalla Provincia di Salerno su cinque tratte di propria competenza in diversi Comuni del territorio, nonché a quelli resi possibili grazie a al prelevamento dal fondo di riserva della somma di euro 375.000,00 deliberato dalla Giunta provinciale lo scorso 16 dicembre.

Come ho più volte avuto modo di dire –continua Pierro-  alle polemiche sterili e pretestuose ed agli attacchi politici strumentali rispondiamo, anche grazie alla sensibilità e alla vicinanza della Regione Campania ed in particolare dell’assessore Edoardo Cosenza, con i fatti concreti nonostante il difficile momento di crisi finanziaria che vivono gli Enti pubblici locali, e in particolare le Province, falcidiate dalle scelte politiche criminali dei Governi Monti e Letta”.

Un ringraziamento sincero e doveroso – dichiara il Presidente Antonio Iannone – va al presidente della Regione Stefano Caldoro e agli assessori regionali Edoardo Cosenza  e Giovanni Romano, ma anche alla tenacia del nostro Settore Lavori Pubblici.

E’ questa –conclude Iannone- un’ulteriore riprova della qualità e dell’efficienza della struttura amministrativa che mi onoro di guidare in continuità con Edmondo Cirielli che, già da presidente della Provincia, ha dato l’avvio ad una programmazione seria ed efficace a testimonianza della concreta collaborazione istituzionale, nonché dell’importanza del ruolo svolto dall’istituzione provinciale nello sviluppo e nella tutela del proprio territorio”.

Grande soddisfazione anche da parte di Mara Carfagna, portavoce del gruppo Forza Italia alla Camera dei deputati “Ancora una volta il governo Caldoro ha dato prova di grande attenzione alle esigenze specifiche dei territori. Un impegno costante a beneficio delle imprese e dei cittadini”.

Sul finanziamento si esprime anche Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia: “Esprimo soddisfazione per il finanziamento di circa 28 milioni di euro per la messa in sicurezza e l’adeguamento delle strade provinciali di Salerno da parte della Regione Campania che, ancora una volta, conferma la sua attenzione per il nostro territorio.

Un ringraziamento particolare – spiega Cirielli– va al presidente della Regione, Stefano Caldoro, agli assessori regionali Edoardo Cosenza e Giovanni Romano, al presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone e all’assessore provinciale Attilio Pierro.

Si tratta – conclude Cirielli – di un intervento fondamentale per l’intera comunità provinciale costretta, in queste ultime settimane, a subire pesanti disagi, e che dimostra quanto la collaborazione istituzionale tra gli Enti rappresenti la strategia vincente per essere realmente vicini ai territori”.

Polemica la posizione di Donato Pica consigliere Regionale del Pd:“Finalmente la Giunta regionale ha deciso di stanziare le risorse necessarie per la messa in sicurezza delle Strade provinciali e Regionali del Salernitano facendo ricorso, così come avevo richiesto più volte con note , interrogazioni e con  una Proposta di legge,  ai fondi europei per l’accelerazione della spesa e alle ultime  risorse disponibili della programmazione dei Fondi Europei 2007- 2013.”

Sono dunque state accolte dopo due anni  le  sollecitazioni del PD. “ Questo provvedimento – afferma  Pica – conferma le incertezze  della Giunta sul corretto impiego delle risorse comunitarie. E’ stato sprecato tanto tempo e  gli ingenti danni, provocati dalle abbondanti precipitazioni di questi giorni ,potevano essere tranquillamente evitati se si fosse puntato sulla prevenzione e sulla normale ed ordinaria manutenzione.

Come mai – conclude Pica – queste risorse vengono messe a disposizione soltanto adesso dopo le vibranti proteste dei Cittadini degli Alburni e l’annunciata  manifestazione, in programma martedi 4 Febbraio,  a Salerno di Sindacati e Comitati ?”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Franco Tavella, segretario generale della Cgil Campania: “Un provvedimento utile ed apprezzabile ma ancora una volta approvato quando i danni sono stati prodotti e migliaia di cittadini sono rimasti isolati.

Il problema della viabilità salernitana  – secondo Tavella – è garantire una manutenzione ordinaria. Al contrario, le strade, in particolare quelle interne,  sono da tempo abbandonate a se stesse. Una condizione di degrado che ha determinato lo sbriciolamento del territorio.

L’ assessore Cosenza e l’ amministrazione provinciale di Salerno non utilizzino lo stanziamento deciso  – conclude Tavella – ai fini della propaganda politica ma si concentrino per risolvere e gestire al meglio una situazione di emergenza che ha superato i limiti di guardia. L’attenzione dimostrata da parte della Regione è anche frutto della annunciata manifestazione dei comitati e della Cgil per il 4 febbraio. Non si abbassi il livello di mobilitazione, occorre continuare a vigilare e mobilitarsi”.

Positive le dichiarazioni di Gianfranco Valiante, consigliere regionale: “Il pressante impegno degli esponenti del Partito Democratico e di tutta l’opposizione, operato quotidianamente e con scientifica sinergia, nei confronti del Presidente della giunta regionale e dell’assessore regionale alla protezione civile, per assicurare i necessari interventi di manutenzione e di messa in sicurezza delle tante strade provinciali da tre anni letteralmente abbandonate,  ha dato finalmente oggi i suoi frutti.

I fondi europei – scrive Valiante – a cui si è attinto siano ora utilizzati, per i previsti quarantasei interventi, con procedure di somma urgenza e si arrivi immediatamente alla sottoscrizione del previsto protocollo d’intesa fra Regione ed Amministrazione Provinciale, necessaria per l’inizio dei lavori. Non c’è più tempo: i cittadini, gli imprenditori, gli studenti, i lavoratori pendolari della nostra provincia, mortificati da incuria e negligenza di Regione e Provincia, non possono attendere ulteriormente. Ribadiamo ancora e chiediamo tempi rapidi, la necessità di trasferire l’intero asse della Strada Cilentana che collega Paestum a Policastro Bussentino,  dall’Amministrazione Provinciale all’Anas per ogni attività di gestione e di manutenzione”.

Per Valiante, il finanziamento regionale “è il risultato di una battaglia sostenuta insieme a sindaci e amministratori, imprenditori e studenti, cittadini comuni, di un impegno spesso snobbato da chi governa la Regione Campania, che oggi, seppur con notevolissimo ritardo, porta con l’adozione della deliberazione n. 693, oltre 27 milioni per interventi di sistemazione della disastrata rete viaria provinciale del Cilento, del Vallo di Diano, della Valle del Calore, cui da anni colpevolmente alcuna manutenzione ed alcuna attività di prevenzione del danno sono state prestate”.

Queste le strade interessate agli interventi:

SP 82 Policastro – Santa Marina; SP 101; SR ex SS n. 447 nel Comune di San  Mauro la Bruca; Via di fuga/esodo da Siano all’A30; SP 93 nel Comune di Rofrano; SP 430 nel Comune di Agropoli; SP 269 nel Comune di Ascea; SP 430 nel Comune di Montano Altilia; SP 11 nel Comune di Albanella; SP 16 nei Comuni di Casaletto Spartano, Tortorella, Torraca e Vibonati; SP 210 nel Comune di Morigerati; SS 488 nel Comune di Roccadaspide; SP 342b Roscigno – Corleto Monforte; SP 12 e SP342a  Sacco – Corleto Monforte; SP 84 Futani – San Mauro la Bruca; SR ex SS 447Pisciotta – Palinuro; SP 430 Roccagloriosa; SP 54 Vibonati – Morigerati; SP 17 Celle di Bulgheria; SP 257 Pisciotta – Rodio – Ceraso; SP 269 Ascea-Ceraso; SP 365 Pattano – Metoio; SP 16 Torraca; SP 17b Acquavena –S.Giovanni a Piro; SP 18b Rofrana Sanza; SP 18a Rofrano Laurito; SP 273 Padula; SP 35b Petina-Polla; SP 94 Auletta; SR ex SS 562 S. Giovanni a Piro; SP 10a Palomonte – Contursi; SP 249 Contursi Terme; SP 48a Pollica – Pioppi;  SP 15 Pollica – Acciaroli; SP 10b Buccino; SP 355 Buccino; SP 35 Sicignano degli Alburni; SP 143 Montano Antilia-Abatemarco; SP 198 Montano Antilia; SP 346 Abatemarco –Massicelle; SP ex SS 407° Confine Provincia; SP 91 Castelnuovo di Conza; SP 381 Laviano; SP 33 Santomenna; SP 26 Giffoni Sei Casali; SR ex SS 103 Confine Provincia.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA