Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pubblicato sul Bollettino ufficiale l’avviso pubblico per i piani comunali di Protezione Civile

Scritto da Redazione il 3 febbraio 2014 in Campania. Stampa articolo

finanziamenti-fondo-perduto-europei-300x199Pubblicato sul Bollettino ufficiale l’avviso pubblico per la realizzazione dei piani comunali di Protezione civile e per il  potenziamento dei sistemi atti a gestire l’emergenza da parte delle Province.

I fondi, di 15 milioni di euro, sono così suddivisi: 14 milioni, da suddividere tra comuni che ne fanno richiesta e 1 milione tra le provincie.

Dei comuni si spera che tutti i 551 ne facciano richieste, invece per le provincie il bilancio è già stato previsto. Esso è così suddiviso:

Avellino, dovrebbe avere a disposizione 145.000;

Benevento, dovrebbe poter gestire la somma di 100.000;

Caserta, gli è stata assegnata l’importo di 170.000;

Napoli, gestirebbe la somma di 300.000;

Salerno, ha la possibilità di gestire la somma di 285.000.

L’assessore alla Protezione civile della Regione Campania Edoardo Cosenza ha inviato questa mattina una lettera ai sindaci della Campania e ai presidenti delle Province per sensibilizzarli a cogliere al meglio l’opportunità offerta dalle risorse messe a disposizione da palazzo Santa Lucia.

“La Giunta Caldoro – scrive l’assessore Cosenza ai Sindaci – è la prima d’Italia a proporre un finanziamento per tutti i Piani comunali di Protezione civile. La somma è sufficiente a soddisfare la stragrande maggioranza dei Comuni e siamo pronti ad eventuali nuovi stanziamenti ove necessario”.

Nella lettera vengono riportati anche le soglie, alle quali i comuni devono tenere in considerazione per la domanda di partecipazione ai fondi europei. Le soglie sono:

“Il possibile finanziamento varia da un minimo di 15.000 euro per i comuni con meno di 5.000 abitanti, fino ad arrivare a 100.000 euro per i comuni con più di 100.000 abitanti, in questa categoria rientra Giugliano e Salerno e 200.000 euro per Napoli che ha quasi un milione di abitanti e che nel piano loro devono far entrare i problemi di due zone rosse vulcaniche, il porto e i relativi depositi petroliferi in piena città”.

Continua la lettera con la sollecitazione da parte dei comuni ad aderire alla richiesta di fondi per far si che la vita del cittadino possa diventare più agevole.

“Puntiamo con grande decisione a questa iniziativa perché crediamo che la sicurezza dei cittadini vada tutelata in tutti i modi. Ci aspettiamo che tutti i 551 Comuni della Campania facciano domanda di finanziamento perpiani di emergenza completi e ben organizzati, ma soprattutto a misura di cittadino. Delle vere e proprie istruzioni semplici e chiare, da seguire in caso di necessità. Un deciso ed evidente aumento della sicurezza dei cittadini di tutta la Campania è uno dei punti prioritari del programma della Giunta Caldoro e mio in particolare. Si tratta – conclude l’assessore Cosenza – di un’inversione di tendenza rispetto al passato. Partiamo dalla consapevolezza che i sindaci, che sono la prima autorità di protezione civile sul territorio comunale e che hanno dunque una enorme responsabilità, non possano essere lasciati soli. La Giunta Caldoro, conoscendo le difficoltà finanziarie delle amministrazioni comunali e nello spirito della costruzione collettiva della sicurezza del cittadino, ha fatto fronte a un simile investimento. Le domande di finanziamento vanno presentate entro 60 giorni.”

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA