Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Scontro mortale sulla Cilentana: 4 le vittime e 3 i feriti, la Procura di Vallo apre un’inchiesta. FOTO

Scritto da Redazione il 9 febbraio 2014 in Cronaca,Evidenza. Stampa articolo

FOTO INCIDENTE MORTALEAgropoli.  La Procura di Vallo ha aperto un’inchiesta affidata al pm Alfredo Greco. Il bilancio pesantissimo dell’incidente di ieri sera ha indotto la procura di Vallo della Lucania ad aprire un fascicolo. Incidente mortale sulla Cilentana al Km 103,600  tra gli svincoli di Agropoli Nord e Agropoli Sud. Lo scontro è avvenuto intorno alle 19 30. Il bilancio è di 4 morti, due donne, due uomini, e tre persone ferite trasportate all’ospedale di Eboli.

Tre anche le auto coinvolte: un’ Alfa 156, una Fiat Bravo ed una Mercedes ClK. Secondo  una prima ricostruzione lo scontro frontale sarebbe avvenuto tra la Bravo che viaggiava verso Battipaglia e la ClK. Ancora da chiarire il ruolo della 156  nella dinamica dell’impatto. L’auto è stata  trovata con il tetto sfondato.

Alla guida della Bravo c’era Emma D’Auria una ragazza di 30 anni morta sul colpo. Al suo fianco la madre, Annunziata Sorrentino classe ’64, estratta viva dalle lamiere dopo quasi mezz’ora, ma deceduta durante il tragitto in  ambulanza che la trasportava all’ospedale di Vallo della Lucania. Entrambe le donne erano di Cava de’ Tirreni.

Secondo le prime indiscrezioni se il vicino nosocomio di Agropoli, distante solo 2 km dal luogo dell’incidente,  fosse stato aperto la donna si sarebbe salvata.

Sulla ClK c’era invece il proprietario del ristorante ‘La Capannina’ in località Torre di Mare a Paestum Gianfranco De Santis, 44 anni, anche lui morto sul colpo. Al momento dell’impatto il tachimetro della sua auto segnava 145 km/h. L’uomo è stato riconosciuto  da un conoscente giunto sul posto perché al momento non aveva documenti con sè.

A bordo dell’Alfa 156 viaggiava Vito Chechile con la sua famiglia . L’uomo, classe ’66, di Santa cecilia di Eboli, è morto sul colpo, salve le altre tre persone che erano con lui trasportate tutte all’ospedale ebolitano. Sul posto sono intervenute le ambulanze dell’Humanitas di Santa Venere, Agropoli e Roccadaspide, oltre i mezzi dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Eboli.

I corpi della 30 enne di Cava e quello del 50enne di Capaccio, sono stati condotti all’obitorio del nosocomio di Vallo, in attesa dell’ispezione cadaverica.

Per ora le indagini sono al vaglio del vice questore aggiunto dott.ssa Villani, in collaborazione con la Polizia Stradale di Vallo della Lucania coordinata dall’isp. Gianfranco Franco e i carabinieri della compagnia di Agropoli e Vallo della Lucania.

Alessandra  Agrello e Raffaele de Chiara 

[nggallery id=435]

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA