Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Un museo sullo sbarco degli alleati: Capaccio, Altavilla, Scafati e San Pietro firmano il protocollo

Scritto da Redazione il 10 febbraio 2014 in Piana del Sele. Stampa articolo

sbarco alleatiCapaccio. Firmato il protocollo d’intesa tra i comuni di Capaccio – Paestum, Altavilla Silentina, Scafati, San Pietro Infine e la Fondazione Parco della Memoria per la creazione di un museo intercomunale tra i luoghi simbolo dell’avanzata degli alleati nel liberare l’Italia dai tedeschi.

L’idea è di ricostruire il percorso storico compiuto dagli anglo – americani dopo lo sbarco del 1943 da Paestum con tappe ad Altavilla Silentina e Scafati fino a San Pietro Infine, a ridosso dell’area di Cassino e dei cimiteri di guerra. Il legame tra i quattro comuni che hanno siglato il protocollo è legato al ruolo fondamentale avuto durante il percorso Alleato: Capaccio Paestum fu la sede dello sbarco, Altavilla Silentina, Scafati e San Pietro Infine furono sede di importanti battaglie.

La firma è stata apposta dal sindaco di Capaccio Paestum Italo Voza, dal sindaco di Altavilla Silentina Antonio Marra, dall’assessore delegato di Scafati Antonio Fogliame, dal sindaco di San Pietro Infine Giuseppe Vecchiarino e dal presidente della Fondazione Parco della Memoria Fabio Vecchiarino. «Lo scopo del protocollo è di creare un percorso della memoria – spiega il sindaco Italo Voza – Vogliamo dare la possibilità ai parenti dei protagonisti di quegli avvenimenti, italiani ma anche stranieri, di ripercorrere lo stesso itinerario del 36° reggimento Texas che sbarcò a Paestum e successivamente affrontò importanti battaglie ad Altavilla Silentina, Scafati e a San Pietro Infine».

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA