Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Toyota Verso e i nuovi motori turbodiesel D-4D, accelerare con meno emissioni di Co2

Scritto da Redazione il 10 febbraio 2014 in Auto. Stampa articolo

Verso_STAT_02_DPL_2014__mid-PSLanciata nel 2013, l’attuale versione della Toyota Verso è stata sviluppata esclusivamente per il mercato europeo. La nuova Verso è stata progettata, disegnata e costruita sotto la guida di Toyota Motor Europe. Si tratta del primo progetto interamente realizzato nel vecchio continente dai reparti europei di Planning, Design, R&D e Purchasing, dal prototipo alla vendita.

Disegnata da ED2, il centro europeo di Design Toyota con sede in Francia, la nuova Verso ha rappresenta un significativo passo avanti per la gamma europea di Toyota. Il modello è stato oggetto di una profonda rivisitazione che ha riguardato la sostituzione di oltre 470 componenti (il 60% visibili, il 40% interni e relativi alle dinamiche e al comfort di guida). Studiata appositamente per rispondere alle crescenti esigenze del pubblico, la gamma Verso rappresenta la scelta più adatta, in grado di combinare eleganza, comfort e flessibilità, con una straordinaria ed inattesa spaziosità considerando le dimensioni compatte della vettura. Dal 2002 ad oggi le vendite totali di questo modello hanno superato le 700.000 unità. L’attuale generazione del modello, lanciata nel 2013, ha venduto finora circa 40.000 unità, permettendo di raggiungere una quota di quasi il 5% nel segmento C-MPV.

La gamma di motorizzazioni disponibili su Verso si arricchisce della nuova unità turbodiesel D-4D da 1.6 litri. Gli esterni beneficiano della disponibilità del nuovo colore Bronze met e di un esclusivo design dei cerchi in lega da 17”. All’interno, l’abitacolo presenta nuovi rivestimenti e dettagli rinnovati. La gamma Verso sarà inoltre equipaggiata con il nuovo sistema multimediale Toyota Touch® 2.

La gamma Verso 2014 introduce per la prima volta il nuovo motore 1.6 D-4D (diesel 4 tempi a iniezione diretta). Le motorizzazioni diesel continuano a dominare il mercato europeo dei C-MPV, con le varianti 1.6l che si attestano a oltre il 50% delle vendite.
Questo motore, di derivazione BMW, accoppiato al cambio Toyota a 6 rapporti, risulta più leggero di 20 kg rispetto al 2.0 e sviluppa 112 CV/82 kW a 4.000 giri e 270 Nm di coppia tra i 1.750 e i 2.250 giri. In tale configurazione, la nuova Verso assicura  un’accelerazione 0-100 km/h in 12,7 secondi e una velocità massima di 180 km/h. In termini d consumi, il motore 1.6 D-4D registra un valore di 4,5 l/100 km nel ciclo combinato (-20% rispetto all’unità 2.0) con emissioni di CO2 pari a 119 g/km (-10 g/km rispetto all’unità 2.0). A tali risultati contribuisce sicuramente l’adozione del sistema Stop & Start. Il nuovo motore 1.6 D-4D risulta equilibratissimo, grazie anche agli interventi sulle componenti elettriche ed al nuovo volano a doppia massa che ha permesso di minimizzare rumore e vibrazioni. Un ulteriore contributo viene poi dai nuovi supporti del motore, in grado di smorzare ulteriormente le vibrazioni, in particolare durante il funzionamento del sistema Stop & Start.  Questa unità consente inoltre un risparmio sul costo della manutenzione ordinaria, rispetto al 2.0D, pari a circa il 25% nell’arco di 3 anni/60.000km. Il tutto grazie agli intervalli di manutenzione allungati, che passano da 15.000 a 20.000 chilometri. Questo nuovo motore va ad affiancare i due propulsori benzina
Valvematic presenti sulla gamma Verso: il 1.6 da 132 cavalli e il 1.8 da 147 cavalli.

 [nggallery id=436]

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA