Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Incidente ad Agropoli, Alfieri: “Se l’ospedale fosse stato attivo i soccorsi sarebbero stati immediati”

Scritto da Redazione il 10 febbraio 2014 in Piana del Sele. Stampa articolo

Franco_Alfieri_ok Agropoli. Il tragico incidente avvenuto intorno alle 20 di ieri sera sulla sp 430 meglio nota come Cilentana, tra le uscite nord e sud di Agropoli ha scosso gli animi di tutti. Il bilancio è terribile: 4 morti e tre feriti e tre auto coinvolte andate completamente distrutte. Almeno da una prima ricostruzione dei fatti lo scontro tra la Fiat Bravo che procedeva in direzione Battipaglia e la Mercedes Clk in direzione Vallo della Lucania è avvenuto frontalmente. L’Alfa Romeo che probabilmente non ha potuto evitare l’impatto insieme alla Mercedes sono rimaste al centro della carreggiata con la parte anteriore disintegrata, la Fiat Bravo è sobbalzata sul guard rail. Probabilmente l’alta velocità e un sorpasso azzardato tra i motivi dell’incidente, anche se sul caso indaga la Procura di Vallo della Lucania insieme alla polizia stradale che ha rilevato l’incidente e a cui spetterà ricostruirne la dinamica.

“Quello che abbiamo sempre paventato con la chiusura dell’Ospedale Civile di Agropoli e del suo pronto soccorso comincia a dare i primi tragici effetti negativi”. Sono le parole del sindaco Franco Alfieri all’indomani dell’incidente stradale. “Due delle vittime del terribile incidente stradale di domenica sera sulla Cilentana hanno perso la vita mentre venivano trasportate in Ospedale. Non abbiamo la prova se potevano essere salvate se fosse stato ancora attivo il pronto soccorso di Agropoli, distante solo pochi minuti e che avrebbe garantito un soccorso più immediato. Questa tragedia, però, non deve essere dimenticata e deve essere da monito per chi dovrà assumere importanti decisioni sul futuro della struttura sanitaria”.

Un triste epilogo quello di ieri sera, su una strada che da anni è scenario di tragici incidenti dovuti alla pericolosità del tratto caratterizzato da un lungo rettilineo dove spesso la velocità fa da padrona. Quello avvenuto ieri sera,  tra i due svincoli di Agropoli Nord e Sud non è l’unico incidente avvenuto negli ultimi tempi di certo sarà quello più difficile da dimenticare dal sapore molto amaro.

E’ triste pensare infatti che a due km dall’impatto c’è un nosocomio chiuso e convertito in Psaut. Purtroppo, ora si è costretti a raggiungere l’ospedale di Vallo su una strada del tutto impraticabile oppure Eboli o Battipaglia su una strada super trafficata.

 

 

 

 

Sono le parole del sindaco Franco Alfieri all’indomani dell’incidente stradale di domenica sera che ha causato la morte di quattro persone.

 

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA