Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pellezzano. Raccolta differenziata al 55%, Citro: “Ora puntiamo al 65% come previsto dalle norme”

Scritto da Redazione il 12 febbraio 2014 in Valle Irno. Stampa articolo

raccolta-differenziataPellezzano. Ottimi risultati per la raccolta differenziata nel comune dell’Irno: a gennaio 2014  supera la quota 55% e in base all’ultimo dato fornito dall’Osservatorio Provinciale dei Rifiuti di Salerno, tale percentuale è destinata a crescere entro la fine del primo trimestre. È questa la fotografia che i servizi di igiene ambientale del comune di Pellezzano scattano per il 2013 e nei primi mesi del 2014, sulla base della certificazione OPRSA.

Si registra  quindi un trend in crescita, nonostante una contrazione della quantità dei rifiuti gestita, avvertita in modo uniforme in tutto il paese a causa della crisi economica e dei minori consumi. Pellezzano è perfettamente in linea con l’andamento medio provinciale.

“I risultati positivi della raccolta differenziata del 2013 – commenta il sindaco Carmine Citro  – confermano il forte impegno dell’amministrazione comunale  per migliorare efficienza ed efficacia della filiera ambientale. La Pellezzano Servizi ci assicura una gestione corretta ed equilibrata dei rifiuti urbani e, grazie alla collaborazione dei cittadini la crescita è sempre costante verso lobiettivo del 65% previsto dalle norme sul nostro territorio”.

Nei prossimi giorni saranno avviate nuove iniziative di sensibilizzazione anche a livello scolastico per informare sulle modalità e sul corretto conferimento dei rifiuti al fine di consolidare la costante crescita della percentuale di raccolta differenziata.

“La normativa assegna all’Osservatorio provinciale dei rifiuti, tra gli altri, il compito principale di realizzare un monitoraggio mensile dei dati relativi alla raccolta, allo smaltimento e al trattamento dei rifiuti solidi urbani (RSU) in tutta la provincia. Chiaramente il dato può oscillare da un mese all’altro, ma di poco. Noi possiamo senz’altro affermare che nell’ultimo anno, a Pellezzano, la percentuale non è mai scesa al di sotto del 50%”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA