Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Coppa Italia Lega Pro. Al 92′ la Salernitana strappa la vittoria contro il Grosseto

Scritto da Redazione il 12 febbraio 2014 in Evidenza,Salernitana. Stampa articolo

Ettore-Mendicino-500x306Salerno. Semifinale di andata Coppa Italia Lega Pro quest’oggi in scena allo stadio ‘Arechi’. Si incontrano Salernitana e Grosseto, due squadre che in campionato non hanno finora dato il meglio di sé, ma intenzionate a fare bene nella competizione tricolore. Anche i tifosi tornano a vedere i granata: 929 i sostenitori presenti oggi allo stadio. Campo, come spesso è accaduto, in condizioni per niente ottimali.

Mister Gregucci presenta una squadra all’insegna del turn-over, complici anche gli infortuni di Tuia,  Molinari, Esposito Ginestra e Chirieletti. Tribuna per Gori, Montervino, Mancini e Pestrin.

La prima scossa della gara è biancorossa: al 10′ il sig. Di Martino assegna un calcio di rigore agli ospiti, al dischetto si porta Ricci che infila alle spalle di Berardi. La Salernitana risponde al 25′ con Volpe, oggi capitano granata, che riporta la gara in parità segnando il goal dell’1-1. Dopo pochi minuti, al 33′ i padroni di casa riescono a trovare anche il vantaggio: ancora un calcio di rigore, questa volta in favore dei granata. Se ne incarica Mounard che, con un coraggioso cucchiaio, sorprende l’estremo difensore Maurantonio. Il francese va ancora a segno in Coppa Italia e, per il momento, diventa capocannoniere della competizione per i granata. Il vantaggio dei padroni di casa dura, però, appena 3 minuti perché Pagano al 36′ gonfia nuovamente la rete difesa da Berardi. Il primo tempo si conclude, così, sul parziale di 2-2.

Siamo nella ripresa. Subito un cambio tra le fila del Grosseto: dentro Onescu per Colombi. La Salernitana cerca di condurre la gara. Al 15′ una ghiottissima occasione sprecata da Manuel Ricci che, da solo davanti alla porta avversaria, manda sul fondo un ottimo cross dalla trequarti. Secondo cambio tra i biancorossi: dentro l’ex Legittimo al posto di Formiconi. Ci prova anche Bianchi su un cross di Volpe, ma niente di fatto. Ultimo cambio per il Grosseto, entra anche Bombagi. Al 25′ è la volta di Gustavo che prende il posto di Manuel Ricci. Al 30′ un’altra bella azione che purtroppo, però, non si concretizza: Gustavo, servito da Capua di prima scarica il suo tiro, ma Maurantonio trova la deviazione che salva la sua porta. Un minuto dopo la Salernitana va in goal con Fofana, ma la rete viene annullata per fuorigioco. Al 39′ è la volta del neo entrato Mendicino che, servito bene da Mounard, prova un colpo di tacco, finito facilmente tra le braccia del portiere. Al 44′ c’è ancora spazio anche per Pasquale Foggia che prende il posto del francese Mounard. A gara quasi conclusa, su un rilancio di Bianchi, Maurantonio mette giù in area di rigore Mendicino, il sig. Di Martino fischia il terzo rigore della gara. Lo stesso Mendicino batte la massima punizione e dagli 11 metri non sbaglia. E’ la rete del 3-2 che mette fine anche alla partita.

La gara di ritorno è prevista tra due settimana. A Grosseto si giocherà l’effettiva qualificazione per la finale.

SALERNITANA (4-2-3-1): Berardi; Luciani, Bianchi, Sembroni, Piva; Volpe, Capua; Man. Ricci (25′ st Gustavo), Mounard (44′ st Foggia), Ampuero; Fofana ( Mendicino). All. A. Gregucci. A disp.: Iannarilli, Pasqualini, Scalise, Perpetuini.

GROSSETO (4-3-3): Maurantonio; Formiconi (17′ st Legittimo), Burzigotti, Biraschi, Gotti; Mat. Ricci, Obodo, Pagano; Colombi (1′ st Onescu), Giovio, Gioè (22′ st  Bombagi). All. L. Acori. A disp.: Lanni, Brenci, Cipriani, Mancini.

ARBITRO: Antonio Di Martino (Sez. Teramo). Assistenti: Leonardo Camillucci (Sez. Macerata) – Emanuele Bellagamba (Sez. Macerata).

 

Federica Aloise

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA