Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Tutte le novità di febbraio: da Stephen King a Sperling passando per Sanchez

Scritto da Redazione il 13 febbraio 2014 in Libri. Stampa articolo

leggereScorrono i giorni di febbraio e le librerie si arricchiscono di romanzi e personaggi unici, attesi e nuovi. L’appuntamento è con i libri di autori più o meno noti, pronti a consacrare il loro talento prima tra gli scaffali, poi nelle mani dei lettori.

I due grandi ritorni sono Stephen King con Doctor Sleep, il seguito di Shining dopo 36 anni, e Amelie Nothomb con La nostalgia felice. Non si può trascurare, inoltre, Polvere di Patricia Cornwell,  thriller destinato a diventare un best seller.

Attesissimo Le cose che sai di me di Clara Sanchez, con cui l’autrice spagnola ha vinto il prestigioso premio Planeta. Un libro che parla di rivelazioni inaspettate, tradimenti, emozioni, misteri. Il profumo delle foglie di limone, primo romanzo della Sanchez, è stato un successo letterario.

Ottanta racconti per decifrare, o almeno provarci, il sacro vincolo del matrimonio. Così Dan Rhodes in Sposami – Manuale di sopravvivenza alla vita di coppia descrive litigi, tradimenti, separazioni e molte altre situazioni comuni e complicate. Lo stile è unico e divertente.

Kerstin Gier, l’autrice conosciuta per la Trilogia delle Gemme, torna con il romanzo Silver, primo capitolo della nuova saga la Trilogia dei Sogni.

L’uomo che credeva di essere Riemann è il romanzo di Stefania Piazzino, la storia di un matematico alle prese con lo sdoppiamento della personalità.

Alessandro De Roma ne La mia maledizione racconta l’amicizia avvincente di due adolescenti, ambientata nella Sardegna degli anni ’90.

Mark Mazzetti in Killing Machine narra “da dentro” le guerre ombra portate avanti in silenzio dagli Stati Uniti. Tra l’occupazione e lo spionaggio, tra la guerriglia e l’operazione di polizia, tra l’intervento militare e l’intervento politico, i confini si fanno sempre più sottili e ambigui-

Il bambino che parlava la lingua dei cani, di Joanna Gruda, è la storia vera di un bimbo polacco di famiglia ebrea sopravvissuto alle persecuzioni naziste.

Romanzo intenso è Come il vento tra i mandorli di Michelle Cohen Corasanti, ambientato durante il conflitto arabo-israeliano in Palestina nella metà degli anni Cinquanta. Il protagonista Ichmad ha dodici anni e scoprirà l’amore, la violenza, il lutto, la rabbia e il perdono.

Un libro che ha fatto discutere la Francia è Le mie illusioni danno sul cortile. L’autrice Sacha Sperling racconta la vita sconvolgente e inaspettata, tra eccessi e perversioni, di un quattordicenne.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA