Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Agropoli. ‘Viaggi Meridiani’, storie di cultura e antiche tradizioni della terra cilentana

Scritto da Redazione il 14 febbraio 2014 in Eventi. Stampa articolo

Agropoli - viaggi mediterraneiAgropoli. L’evento documentaristico-cinematografico internazionale, con appuntamento annuale ad Agropoli, il Mediterraneo Video Festival (MVF),  apre il suo archivio al pubblico con nuovo lavoro dal titolo “Viaggi Meridiani”.  L’evento dividerà in tre giornate dedicate al paesaggio, in programma ad Agropoli con il patrocinio del Comune a partire da sabato 15 febbario ore 18,30 nella Sala Giovanni Paolo II. 

“Tre viaggi alla scoperta di territori e storie che raccontano culture, identità stili di vita – spiega Mariagrazia Caso, responsabile artistica del festival – Una selezione speciale di documentari affiancati da itinerari, reading e dibattiti sul concetto di paesaggio culturale che unisce beni immateriali e luoghi della memoria”. Il primo appuntamento, sabato 15 febbraio, è dedicato al  “Pane come manna della terra” con un introduzione di un reading da “Pane Nostro” di Predrag Matvejevic, di Bruna Alfieri; a seguire un viaggio sensoriale nella produzione del pane con la presenza di panificatori e produttori che hanno conservato l’arte antica della lavorazione del pane e dell’olio, a completare le proiezioni di due film documentari: “Il Pane dei pastori” di Fiorenzo Serra e “La ballata della Carusella” (2008) di Medcinelab realizzato con il contributo del liceo scientifico Leonardo Da Vinci di Vallo della Lucania (SA), sul tema della biodiversità.

“E’ un  lavoro di documentazione audiovisiva sulla lavorazione del pane e sul recupero di una antica coltura di grano denominata “La Carusella”, tipica del Cilento, da parte di una famiglia che ha abbandonato la città per dedicarsi pienamente allo stile di vita agricolo” sottolinea Mariagrazia Caso. Il secondo appuntamento è fissato per il 22 marzo e sarà dedicato all’uomo e al suo rapporto con il mare. Ad introdurre il secondo viaggio ci sara una lettura tratta da “Viaggio nel Mezzogiorno” di Giuseppe Ungaretti. A seguire la proiezioni dei film documentari: “Lu tempu di li pisci spata” di Vittorio De Seta (1954) con un introduzione all’autore del prof. Gino Frezza. A seguire “Nel Golfo del Corallo” di Fiorenzo Serra un opera di rara bellezza del 1949 dedicata interamente all’attività dei  pescatori; “Storie di Alici” di Piero Cannizzaro, girato integralmente a Pisciotta, sulla tradizionale pesca della alici di menaica e sulla loro lavorazione; “Viaggio intorno al mare” presso il Luogo d’Arte Carmine Pandolfi, dove il pubblico potrà visitare uno spazio d’arte con segni e presenze sul tema del mare.

A chiudere la rassegna il 26 aprile un giornata dedicata all’alimentazione e al mangiare meridiano concetto caro al prof Massimo Cresta, figura di grande spessore culturale e scientifica e Direttore del Dipartimento di Biologia della Sapienza. A seguire la proiezione dei film: “Indagine alimentare a Rofrano” di Virgilio Tosi (1954) con un introduzione di Francesco Carro e Maurizio Tancredi. Chiuderà “Le voci della Montagna” di Antonello Carboni (1996) che rappresenta  alcune fasi del lavoro pastorale e lavorazione del formaggio.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA