Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Rimpianti per la Carpedil Salerno battuta 63-62 dall’Infa FeBa

Scritto da Redazione il 23 febbraio 2014 in Basket. Stampa articolo

carpedilCon un po’ di sfortuna ma anche delle responsabilità nella prima metà della partita, la Carpedil Salerno torna a casa a mani vuote dal palazzetto di Civitanova Marche, sconfitta di un solo punto in una gara cominciata sotto tono e riacciuffata nella seconda parte.

Le padrone di casa della Infa FeBa tenevano a ben figurare davanti al pubblico amico e hanno ingranato subito la marcia giusta. Troppi errori, gambe molli e così la Carpedil va sotto: 19-13 al primo quarto, 36-23 all’intervallo lungo con la marchigiana Perini sugli scudi. Nel terzo quarto tuttavia le ospiti si scuotono guidate da un’ottima Ribezzo e con D’Alie che nel frattempo si risveglia dal torpore della prima metà di gara. Meno 4 (47-43) a due minuti dalla fine del terzo periodo, poi Civitanova si riporta a distanza di sicurezza alla mezzora (53-44). Il distacco resta invariato fino ai minuti finali: due triple (Potolicchio e D’Alie) riportano la Carpedil a soffiare sul collo delle avversarie ma non quanto basta per superarle: finisce 63-62, con tanti rimpianti per i troppi tiri liberi sbagliati (11 segnati su 26), di cui il primo di una serie da tre decisiva a due secondi dalla sirena con D’Alie, che ne segna solo due.

“Abbiamo avuto un approccio sbagliato – dice coach Alex Blanco a fine partita – Pian piano siamo riusciti a recuperarla con una grande rimonta, però poi l’arbitraggio è stato un po’ casalingo nel primo e nell’ultimo quarto, penalizzandoci pesantemente. Purtroppo abbiamo pagato anche qualche assenza (Trotta non ha preso parte al match per problemi fisici, ndr) e alcuni acciacchi, Per di più la panchina non ha reso. Errori sui tiri liberi? Hanno inciso perché il 42% è pochissimo, quando ne sbagli 15 e perdi poi di un punto questo dato ti condiziona. La sconfitta di oggi ci rimette in discussione, abbiamo solo 2 punti di vantaggio sulla penultima”. Che è proprio la Infa FeBa Civitanova con 6 punti.

La Carpedil è stata raggiunta in classifica a quota 8 dalla Tec Mar Crema (vittoria a Viterbo contro il fanalino di coda), mentre balza a 10 la PFF Ferrara corsara sul campo della capolista Brindisi.

Intanto c’è da registrare il tesseramento di una nuova atleta per la Carpedil Salerno. Si tratta di Stefania Carcaterra, classe 1996, proveniente dal Basket Club Bolzano. Inizialmente aggregata all’under 19, la giocatrice è stata convocata in prima squadra per la trasferta marchigiana visto l’infortunio dell’altra giovane, Martina Cartolano.

TABELLINO – INFA FE.BA. CIVITANOVA MARCHE – CARPEDIL SALERNO 63-62 (19-13; 36-23; 53-44)

CIVITANOVA MARCHE: Bruscantini ne, G. Trobbiani, Perini 17, Piscini, Filippetti 11, J. Trobbiani 7, Veinberga 18, Iannucci, Lanciotti 8, Passon2. All: Dillier

SALERNO: Dentamaro, Fereoli 2, Frascolla ne, Potolicchio 14, Carcaterra, D’Alie 17, Trotta, Ribezzo 26, Bertan 2, Ardito 1. All: Blanco.

Arbitri Michele Centonza di Grottammare e Alessio Dionisi di Ancona

NOTE: Uscita per 5 falli Veinberga (C)

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA