Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

L’area archeologica di Elea vittima del maltempo e dell’incuria, un nuovo crollo nell’antica Agorà di Velia

Scritto da Redazione il 6 marzo 2014 in Cilento,Evidenza. Stampa articolo

velia06Ascea. A causa delle forti piogge degli ultimi giorni e di una manutenzione a dir poco approssimativa, l’area archeologica di Velia sta subendo un disastroso destino che ricorda quello di Pompei: si sta sbriciolando l’antica Elea, la patria di Parmenide e della filosofia della Magna Grecia, realizzata nel primo secolo a.C. per poi essere rifatta nel terzo secolo d.C. sempre a causa della pioggia.

E’ crollato il muro occidentale dell’Agorà, uno dei punti principali degli scavi dell’antica Elea. Velocissima è stata la relazione inviata dalla Soprintendenza al ministro in merito all’accaduto.

Non ci sono soldi – sostiene la direttrice dell’area archeologica Giuseppina Bisogno – al momento possiamo solo mettere in sicurezza quell’area, poi sperare solo che smetta di piovere.”

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA