Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Due Principati sconfitta in casa 1-3 dalla capolista Centro Ester

Scritto da Redazione il 10 marzo 2014 in Pallavolo. Stampa articolo

pallavolo_genericaLa Due Principati cade al Pala Irno (1-3) sotto i colpi della capolista Centro Ester. Ora il quarto posto è in pericolo: la baldanzosa Saviano ha agganciato Baronissi a quota 38. La P2P ha perso perché ha giocato solo un set e mezzo: troppo poco, se di fronte hai le prime della classe. L’occasione per ritrovare prestazione e punti arriverà sabato prossimo: alle ore 16.45, in trasferta, sfida alla Volalto Aversa.

La cronaca. E’ buono l’impatto delle irnine con la partita che doveva essere perfetta: nonostante un errore in battuta e due pisolini su pallonetti del Centro Ester, la P2P resta in piedi grazie alla percentuale inizialmente positiva delle attaccanti. Infatti infila punti sul servizio di Sinisi e guadagna il primo vantaggio ghiotto, l’unico del set e della partita (+6, 11-5). Il Centro Ester lo riduce subito al +2 (11-9). Così coach Veglia non aspetta il tempo imposto e interrompe il gioco col “discrezionale”. Alla ripresa, secondo tocco vincente di Sinisi (12-9). Le squadre si scambiano i favori in battuta (13-12, un errore per parte), poi Barra mura Giogli e sorpassa sull’errore di Pierri (13-14). Sulla battuta di Giogli le ospiti soffrono e il muro di De Chiara riconsegna il +2 a Baronissi (16-14). Vantaggio che la P2P dilapida da sola (errore in battuta, fast in rete di De Chiara). Quando il capitano sbaglia la seconda fast e il Centro Ester centra in battuta la spalla di Pastore, coach Veglia spende il suo ultimo tempo (16-18) ma non riesce a frenare l’emorragia (16-20). In campo Boldrini per Pierri, Baronissi a -2 (18-20). Poi De Chiara fa tre su tre alla casella errori in fast e  il Centro Ester prende il volo (18-23). Chiusura 18-25.

Secondo set. La partenza della P2P è di nuovo lanciata: fotocopia del primo set (4-0, tempo Napoli) complice il servizio affilato di Pastore che il Centro Ester soffre particolarmente. In un battito di ciglia, tutto vanificato: 5 pari, complici errori di gioventù. Coach Veglia richiama Boldrini nel perimetro. Comincia l’altalena nel punteggio e nelle emozioni: De Chiara in coraggioso muro solitario ottiene il 10 pari; il primo tempo out di Barra frutta il vantaggio di Baronissi (11-10); Pastore non chiude la parallela e il Centro Ester gioca sulle mani del muro (11-12), tenuta in scia precedentemente pure da una ricezione e un palleggio finiti in rete. Il vantaggio ospite cresce (11-14) quando De Chiara sbraccia in ricezione (aces di Barra) e il colpo di Pastore incoccia il nastro nell’azione successiva. Poi, però, la giovane banda salernitana si riscatta e Sinisi completa la rimonta dal servizio (13-14). Un nuovo errore dal posto 4 riporta al +2 il Centro Ester (13-15), quindi Giogli ottiene un prezioso mani-fuori e ferma la prima fuga delle barresi (14-15). Un ulteriore errore in attacco e l’aces subito ricacciano l’urlo in gola ma Giogli in questo set è assai in vena e frena la seconda fuga (15-17). Conservato dal Centro Ester che s’aggrappa al braccio pesante di Voluttuoso (18-20) ma sbaglia con Nina (19-20). Un fallo in palleggio di El Gamal potrebbe segnare lo sprofondo ma Barra sbaglia la battuta e Pastore trova il jolly (21 pari) e passa di nuovo di giustezza (22-22) dopo l’attacco out per centimetri. Quando Imbimbo spara in rete, la P2P capisce che è ad un passo dal set e lo conquista con 2 aces di Pastore.

Poi il gelo, il nulla, la luce spenta. Nel terzo set, 1-6 e 5-10 (2 battute sbagliate delle irnine fino al time out di Veglia). Punti dal centro non ne arrivano e Barra allunga. In attacco sbagliano tutte: Pierri, Giogli, Boldrini, a più riprese. Il Centro Ester non deve neppure sforzarsi: vince 9-25 ma 16 punti su 25 sono errori della P2P.

Nel quarto set, la musica non cambia: time out sul 3-9 (nessun punto di squadra ma 3 errori in battuta del Centro Ester). Poi 5-14 con nuova interruzione, una girandola di cambi ma la P2P è già sparita dal campo e perde l’imbattibilità casalinga che durava dal 27 ottobre, seconda giornata di campionato.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA