Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Tribunale Sala Consilina. L’On. Mucciolo attacca il presidente Caldoro: “Che vergogna!”

Scritto da Redazione il 13 marzo 2014 in Vallo di Diano. Stampa articolo

On Mucciolo

Sala Consilina. L’On. Mucciolo punta il dito contro il governatore Caldoro il quale avrebbe permesso “che un tribunale della sua regione, il tribunale di Sala Consilina , unico caso  in Italia, venisse accorpato ad altra regione”.

A mesi di distanza dall’entrata in vigore della legge che, difatti, ha soppresso il Tribunale di Sala Consilina si riaccendono i riflettori sul foro salese con l’interrogazione presentata dal consigliere regionale, l’on. Gennaro Mucciolo al presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro. L’esponente del Partito Socialista Europeo ha chiesto al governatore quali sono state le azioni della Regione per evitare l’accorpamento del Tribunale di Sala Consilina a quello dello Lagonegro.

“Che vergogna – afferma l’on. Mucciolo – La distribuzione degli uffici giudiziari avverrebbe in violazione del principio del giudice naturale precostituito per legge e in violazione del territorio. Tra l’altro Sala Consilina è sede di Casa circondariale mentre Lagonegro no, il che comporterà non pochi problemi di carattere logistico, oltre che di notevoli costi aggiuntivi. E poi, essendo il tribunale di Lagonegro più piccolo non può sopportare il sovraccarico di lavoro del tribunale di Sala Consilina”.

“Come mai – conclude – abbia potuto consentire che un tribunale della sua Regione, il tribunale di Sala Consilina , unico caso  in Italia, venisse accorpato ad altra Regione. Per riparare a questo colpevole disinteresse, assuma iniziative perchè possa essere restituito alla Campania il tribunale di Sala Consilina, ingiustamente soppresso e contro ogni logica”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA