Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Sarno. Cittadella scolastica, Agovino: “Attendiamo la documentazione da Di Giorgio entro martedì”

Scritto da Redazione il 15 marzo 2014 in Agro Nocerino,Evidenza. Stampa articolo

sarno-05Sarno.  Ci sarà martedì la risposta di Domenico Di Giorgio,  consigliere provinciale e vice coordinatore di Forza Italia, sulla vicenda riguardante la cittadella scolastica. A dichiararlo è il consigliere comunale di Sarno, Giuseppe Agovino che ha chiarito la sua posizione su una una questione al centro dell’attenzione dei mass media e di alcuni amministratori locali.

Tra i punti principali della vecchia campagna elettorale, il progetto ha ottenuto 9 milioni di euro con la determina del 6 settembre 2013. Di fatto, però, il luogo destinato all’importante opera di edilizia scolastica resta ancora un terreno incolto, in attesa di essere trasformato.

In realtà i ritardi nell’avvio dei lavori hanno suscitato dubbi da parte di alcuni politici della stessa amministrazione comunale di Sarno.

 A sollevare la problematica è stato proprio il consigliere Agovino

180399_1652987118115_748793_n

Stando alle sue dichiarazione la situazione desta sospetto: “Già nella visione discordante del primo cittadino, Amilcare Mancusi, e del consigliere di maggioranza, Franco Annunziata.  Per il sindaco, infatti, solo una parte ridotta dei fondi dell’opera, derivanti dal surplus di gara, sarebbero stati dirottati su altri progetti del territorio provinciale;  per Annunziata, invece, è stato distratto l’intero ammontare per il rispetto del patto di stabilità. Agovino continua: “ Sto cercando di fare luce sulla questione, anche per offrire una risposta ai cittadini che da tempo attendono un’opera dalla grande portata culturale. Per questo ho ritenuto opportuno segnalare la questione a Domenico Di Giorgio, consigliere provinciale e vice coordinatore di Forza Italia, che provvederà ad ottenere tutta la documentazione relativa alla gara d’appalto del progetto ed effettuerà le opportune verifiche sul bilancio, oltre a muovere un’interrogazione scritta all’attuale assessore al bilancio.”

Il consigliere, in maniera provocatoria, conclude: “Non vorrei che un progetto tanto auspicato ritorni a prendere vita a ridosso dell’imminente campagna elettorale, come tecnica per accattivare elettori e consensi.”

Si aspetta dunque una risposta da parte Di Giorgio che metterebbe finalmente chiarezza su di una vicenda che è ancora attraversata da qualche ombra.

Maria Giovanna Ruggiero

Foto tratte dal web

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA