Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Terra dei fuochi. Vertice in Regione con l’editoria, sì al progetto per il rilancio del settore agroalimentare

Scritto da Redazione il 22 marzo 2014 in Campania,Evidenza. Stampa articolo

palazzo-regione-campania-santa-lucia

Napoli. A Palazzo Santa Lucia si è svolto ieri l’incontro, promosso dall’assessorato alle Attività produttive della Regione Campania, con gli operatori delle imprese editoriali campane. Durante il vertice è stato fatto il punto sulla situazione legata alla Terra dei fuochi e presentato un piano per arginare il calo della domanda di prodotti agroalimentari locali. Infatti, gli effetti del fenomeno si stanno riversando sul fatturato delle aziende del comparto agroalimentare di tutta la Regione.

Il piano di intervento propone un insieme di azioni su più livelli, finalizzati a riequilibrare il complesso tema dell’informazione, che svolge un ruolo decisivo sulla domanda, assicurare un’adeguata comunicazione e proporre infine un’azione di marketing, basata su un background informativo trasparente e corretto. Due le linee di intervento per cui verranno stanziati 50 milioni di euro. La prima si riferisce a una comunicazione integrata e prevede la realizzazione di prodotti editoriali (documentari audiovisivi su territori e produzioni campane, manuali, guide e prodotti editoriali cartacei, prodotti multimediali, software e applicazioni per la diffusione attraverso nuove tecnologie degli stessi contenuti), l’ acquisizione di spazi sui media locali, nazionali e internazionali per diffondere i contenuti prodotti direttamente da Sviluppo Campania, che si occupa del progetto, un concorso di idee per progetti di marketing e comunicazione su scala locale, nazionale e internazionale, dedicati alle filiere dei derivati del latte, della pasta, dell’olio, del vino e delle produzioni del pomodoro, altri prodotti locali.

La seconda linea prevede azioni di supporto delle imprese dell’agroalimentare con misure per investimenti in sistemi e strumenti per la certificazione della qualità e la tracciabilità dei prodotti; misure per programmi di marketing e distribuzione; riguarda anche Expo 2105, dunque azioni a supporto delle imprese dell’agroalimentare .

Ad intervenire l’assessore alle Attività produttive della Regione Campania, Fulvio Martusciello.

“La crisi – ha commentato – derivante dalle sollecitazioni negative provenienti dall’opinione pubblica ha travalicato i confini dell’area interessata dalla problematica della Terra dei Fuochi, per diventare una questione a dimensione regionale che impatta sull’intero sistema produttivo con una particolare sofferenza dell’agroalimentare. E’ fondamentale perciò fornire degli elementi concreti di risposta sia alla preoccupazione dei consumatori sulla qualità dei prodotti, sia alla conseguente difficoltà degli imprenditori a difendere la competitività sui mercati.  La Campania è una terra di eccellenze”.

L’assessore ha proseguito evidenziando che le misure contenute nel progetto troveranno attuazione in una serie di bandi volti a realizzare diversi interventi, di cui si attende a breve l’emanazione. “Dal tavolo con le imprese del settore editoria e comunicazione – aggiunge – ci attendiamo un proficuo contributo in termini progettuali e creativi per sostenere la reputazione dei prodotti agroalimentari campani e contribuire al rilancio della filiera”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA