Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Arles: viaggio nell’incantevole Provenza

Scritto da Redazione il 22 marzo 2014 in Viaggi. Stampa articolo

arlesPatrimonio culturale, storico e artistico, Arles è una splendida città della Provenza, con poco più di 50 mila abitanti. Si trova nel dipartimento delle Bocche del Rodano, fiume su cui si affaccia.

Arles è una antichissima città di origine celtica-ligure. E’ nota per aver ospitato il pittore Van Gogh, che la ritrasse in più di duecento tele e disegni. Molti sono i luoghi dedicati all’artista e che vogliono omaggiare il suo talento.

L’anfiteatro romano 

Nel 1825 l’arena, dopo negli anni precedenti si svolgevano gli spettacoli dei gladiatori, venne identificata come monumento nazionale. Un secolo dopo è stato riconosciuto patrimonio mondiale dell’Unesco. L’anfiteatro è il centro della Feria di Arles, la festa di Pasqua che attira in città 500 mila visitatori e molti appassionati di corrida.

Il teatro antico 

Il teatro Romano di Arles è la seconda delle quattro meraviglie inserite nel patrimonio mondiale dell’Unesco. Ospita la programmazione teatrale e musicale estiva della città.

La chiesa e il chiostro di Saint Trophime

Il magnifico portale scolpito della chiesa di St-Trophime non è che un anticipo di quello che riserva questa chiesa dedicata al primo vescovo di Arles. Ispirato ad un modello di arco di trionfo diffuso in Provenza nel XII secolo, il portale è la più alta espressione dell’arte romanica provenzale. Nell’interno, a tre navate, colpisce il contrasto tra romanico e gotico.  A destra del portale si accede al chiostro, anch’esso inserito dall’UNESCO nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA