Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salerno. Questa mattina “Una vita social” un incontro sui temi di cyber crime e pedopornografia

Scritto da Redazione il 24 marzo 2014 in Salerno,Territorio. Stampa articolo

 

social 1Salerno. Questa mattina in piazza Cavour si è tenuto l’evento “Una vita da Social”. La manifestazione, organizzata dalla polizia di stato in collaborazione  con il ministero dell’istruzione e della ricerca, fa parte dell’omonimo progetto itinerante, finalizzato a sensibilizzare l’opinione pubblica sui pericoli del web. Lo strapotere dei social network, che hanno ormai invaso le vite dei più giovani e non solo, in alcuni casi può trasformarsi in un’insidiosissima trappola. L’unico strumento a disposizione per combattere questo fenomeno è la corretta prevenzione, portata avanti attraverso un’attiva campagna d’informazione. Tra i maggiori pericoli denunciati dalle autorità, il furto d’identità,  attacchi informatici, diffamazioni, minacce, molestie, per arrivare al caso limite della pedopornografia.

Nel corso della manifestazione a cui hanno preso parte testimonial d’eccezione come Luca Abete, l’inviato di Striscia la Notizia; Il gruppo musicale “Neri per Caso”; la squadra di calcio U.S. Salernitana 1919 e la squadra di Rugby A.S.D. Arechi Rugby, sono stati esposti i dati inerenti casi di crimini sulla rete, di cui si è occupata nello scorso anno la polizia postale di Salerno.  Dati allarmanti hanno parlato di centinaia di perquisizioni, 800 denuncie per minacce, oltre che l’arresto di due persone per stalking.

web lezione aula  2 (1)

Si è trattato d’informazioni che hanno rappresentato lo spunto per un dialogo tra le autorità,  genitori,  studenti ed insegnanti  di alcuni licei del salernitano, in cui riuscire a svelare il marcio che può nascondersi dietro gli schermi dei computer, su cui molto spesso i più giovani trascorrono intere giornate: un pericolo latente da dover affrontare insieme.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA