Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Agropoli. Il sindaco Alfieri rilancia il brand ‘Costa Blu del Cilento’: “Promuoviamo le nostre bellezze”

Scritto da Redazione il 28 marzo 2014 in Piana del Sele. Stampa articolo

Franco_Alfieri_okAgropoli.  “E’ opportuno cominciare a valorizzare e lanciare con forza il brand Blue Coast, Costa Blu del Cilento, per una promozione turistica più efficace del territorio cilentano”. Lo ha affermato il sindaco Franco Alfieri, durante un incontro pubblico dal titolo ‘Distretto turistico Cilento Blu’ con gli operatori del settore.

Il primo cittadino è tornato sulla proposta di marketing turistico già avanzata negli anni scorsi, ma che ancora oggi non ha avuto concreta attuazione nonostante esista un protocollo di intesa tra i comuni costieri, il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e la Provincia di Salerno per l’attivazione di un marchio Costa Blu del Cilento.

“L’iniziativa è rimasta al palo, – ha spiegato – probabilmente anche per mancanza di volontà di fare sinergia. E’ giunto il momento di prendere tutti consapevolezza della bellezza, del grande valore ambientale del mare, della costa, del paesaggio, e impegnarci per valorizzarlo. Non abbiamo nulla da invidiare ad altre località e il brand Costa Blu è stato pensato proprio perché racchiude e rappresenta una fascia costiera, quella cilentana, che ogni anno riceve il maggior numero di bandiere blu”.

Il sindaco immagina un percorso virtuoso, in un settore in cui interagiscono tutti gli operatori, i vari elementi e fattori presenti sul territorio. “Siamo chiamati a valorizzare le nostre risorse e stimolare la domanda di un turismo di qualità, sapendo che tocca a noi essere principali protagonisti di questo fenomeno di crescita e sviluppo. L’amministrazione comunale può promuovere e sostenere gli eventi, mettere a disposizione strutture, ma è indispensabile il supporto di tutti gli operatori”.

Alfieri ha anche indicato la ricetta per il rilancio del turismo, portando l’esperienza delle iniziative messe in campo ad Agropoli. “Il mare è un grande attrattore, ma non basta. Il turismo oggi è mosso da interessi e passioni specifiche e noi dobbiamo muovere una serie di leve per intercettare e far arrivare persone. Ecco perché nella città di Agropoli abbiamo deciso di puntare sulla leva dello sport, realizzando strutture e promuovendo manifestazioni nel corso di tutto l’anno; sulla cultura, con il Castello o la Fornace che possono diventare cuore di iniziative artistiche; sull’ambiente, con l’area di Trentova pronta ad accogliere appassionati di trekking con circa 30 km di percorsi; sulla religione, con lo scoglio di San Francesco e il monumento della Collina San Marco da valorizzare”.

Positivo il bilancio degli ultimi anni. “Nella nostra città – conclude il sindaco – il turismo negli ultimi cinque anni è il settore che ha conosciuto una crescita evidente, con ben 108 nuove imprese nel campo turistico-ricettivo, permettendo di passare da 800 posti letto a circa 2000 attraverso la creazione di una rete importante di strutture extralberghiere”.

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA