Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Ance e Dia Salerno insieme contro gli appalti anomali, Lombardi: “Combattiamo la piaga del ribasso”

Scritto da Redazione il 11 aprile 2014 in Evidenza,Salerno. Stampa articolo

IMG_4745Salerno. Siglato questa mattina, tra il Capo della Sezione Operativa della Direzione Investigativa Antimafia di Salerno Ten. Col. Francesco Saponaro ed il Presidente di Ance Salerno Antonio Lombardi, un accordo operativo per instaurare  uno scambio informativo avente la finalità di monitorare i  bandi di gara pubblicati sul territorio provinciale, gli esiti dei bandi e le informazioni quantitative e qualitative relative alle aggiudicazioni avvenute nel comparto dell’edilizia.

Il Centro Studi di Ance Salerno provvederà ad inserire le informazioni raccolte in un data base che sarà consultabile dalla D.I.A. di Salerno anche attraverso postazioni informatiche dedicate. Ance Salerno  e D.I.A. intendono così implementare con queste modalità le attività di monitoraggio delle procedure di aggiudicazione con particolare attenzione alle dinamiche considerate anomale in base all’analisi dei bandi e delle risultanze delle aggiudicazioni.

Ance Salerno, sulla base di autonome iniziative, si impegna, inoltre, ad attivare – eventualmente, anche in collaborazione con le Università presenti nei confini regionali – percorsi di  aggiornamento professionale nelle specifiche tematiche inerenti le procedure degli appalti pubblici ai quali è prevista la partecipazione a titolo gratuito di personale della Sezione D.I.A. di Salerno.  La D.I.A.  disporrà di punti di accesso autonomi alla piattaforma internet di Ance Salerno per prendere visione dei dati che saranno raccolti e resi fruibili dall’Associazione dei Costruttori.

“Con questo accordo – sottolinea il Ten. Col. Francesco Saponaro –  si vuole migliorare l’azione di rete e di sistema sulle procedure di appalto, sui ribassi anomali, sulla qualità del costruito e di tutto quanto dettato dalla normativa  vigente in materia di prevenzione e contrasto dei fenomeni e delle azioni illegittime della criminalità organizzata”.

Tutte le procedure saranno rese operative  nel pieno rispetto dei principi di riservatezza richiamati dal Codice della Privacy nonché dei provvedimenti del Garante per la protezione dei dati personali. I dati oggetto dell’intesa saranno utilizzati esclusivamente per le finalità previste dalle normative vigenti e limitatamente agli scopi individuati nel protocollo d’intesa, che prende spunto dalle disposizioni inserite nel Codice dell’Amministrazione Digitale.

“La piaga del massimo ribasso – ha dichiarato il Presidente dei costruttori salernitani Antonio Lombardi – va combattuta fino in fondo a difesa delle aziende che rispettano le leggi e versano gli oneri fiscali e contributivi”.

Il protocollo si inserisce nell’ambito di una serie di iniziative avviate da tempo da Ance Salerno come, per esempio, la campagna di sensibilizzazione istituzionale per l’attivazione di “white list” riservate alle imprese edili impegnate in opere pubbliche e private.

“È indispensabile – ha concluso Lombardi – rendere concretamente attuabili le “liste bianche” o altre tipologie di buone pratiche amministrative per le imprese edili, accelerando adempimenti e procedure. Rafforzare i controlli con l’utilizzo delle tecnologie informatiche e monitorare costantemente vari indicatori (ampiezza del cantiere, entità della manodopera impiegata, rilevamento delle presenze) è una delle principali attività che consente di individuare le varie anomalie. Continueremo, quindi, in collaborazione con la D.I.A. a profondere il massimo impegno in questa direzione”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA