Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Eboli. Si intensifica la vigilanza ambientale lungo la fascia costiera, Atrigna: “Interesse per la collettività”

Scritto da Redazione il 29 aprile 2014 in Piana del Sele. Stampa articolo

Eboli_litoraneaEboli. La Giunta Municipale, su proposta dell’assessore all’Ambiente Ilario Massarelli e dell’assessore al Patrimonio Massimiliano Atrigna, ha approvato una delibera che prevede un significativo rafforzamento della vigilanza ambientale lungo la fascia costiera.

Le attività partiranno nel corso del prossimo mese e si avverranno della collaborazione delle guardie volontarie del Nucleo della Sezione Provinciale di Salerno dell’Ente Nazionale Protezione Animali, sotto la supervisione del responsabile del Nucleo Ecologico Ambientale della Polizia Locale.

“L’Amministrazione Comunale – spiega l’assessore Massimiliano Atrigna – proprio perché sensibile alle tematiche ambientali e consapevole dell’importanza di rafforzare i controlli in una zona del nostro territorio dove i rischi sono più alti, ha deciso di destinare a tali attività i locali dell’immobile comunale ‘Casina Rossa’ in località Campolongo, già sede della Polizia Locale e degli Ispettori Ambientali, che potranno essere utilizzati anche dalle guardie ambientali dell’E.N.P.A. Un gesto che conferma la volontà di impiegare gli immobili di proprietà comunale in attività di grande interesse per la collettività”.

Ma non è tutto, come precisa  l’assessore Ilario Massarelli: “Presto stipuleremo una Convenzione – dichiara– con il Nucleo Provinciale dell’E.N.P.A., un ente riconosciuto dal Ministero dell’Ambiente tra le associazioni di tutela ambientale che, tra le altre cose, dispone anche di guardie zoofile che operano in tutti i settori dove possano essere riscontrate forme di maltrattamento nei confronti degli animali”.

Si rafforza ulteriormente dunque la vigilanza ambientale lungo la fascia costiera, gli ispettori E.N.P.A. affiancheranno gli agenti di Polizia Municipale e gli ispettori ambientali  comunali, che già operano in tal senso. Inoltre, partirà anche la vasta operazione di bonifica della fascia costiera e delle spiagge, nell’ambito del protocollo d’intesa con la Regione Campania, con la società Campania Ambiente e Servizi S.p.A. e con il Comune di Capaccio.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA