Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salerno. Il complesso monumentale San Pietro a Corte passa alla Soprintendenza di Salerno

Scritto da Redazione il 29 aprile 2014 in Salerno. Stampa articolo

S.Piertro a Corte-Campanile-foto V.D'Antonio Sopr. BAP SalernoSalerno. San Pietro a Corte passa allo Stato. Il complesso monumentale sara’, infatti,  gestito dalla soprintendenza bap di Salerno. Intanto in occasione del I Maggio la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Salerno ed Avellino, diretta da Gennaro Miccio, ha deciso di aprirlo al pubblico, dalle ore  8.30  alle ore 19.30.

“Questa apertura straordinaria – spiega Miccio – vuole essere una prima tangibile manifestazione del recente acquisto della parte ipogea del complesso monumentale che fino ad ora vedeva la compresenza di tre diverse comproprietà. Attraverso la non semplice procedura amministrativa si è riusciti, dopo oltre 40 anni, ad acquisire l’intera area oggetto di interventi sin dagli anni ’70 del secolo scorso. E’ opportuno precisare che, comunque, la parte superiore rimane di proprietà dell’ente Ecclesiastico e che è affidata in comodato alla Confraternita di Santo Stefano”.

L’acquisizione al patrimonio dello Stato consentirà alla Soprintendenza  di poter aumentare e potenziare quanto, già da molti anni a questa parte, l’associazione  Gruppo Archeologico Salernitano assicura alla cittadinanza in termini di fruizione del sito.

“L’apertura straordinaria del I Maggio, in questo senso, – continua Miccio – vuole dare un primo segnale di maggiore disponibilità delle strutture Statali per far fruire il proprio patrimonio. Sicuramente con ulteriori accordi ed attività di coordinamento con il Gruppo Archeologico ed altre associazioni si potrà aumentare tali disponibilità. Sarebbe auspicabile perciò un coordinamento anche con la confraternita di Santo Stefano al fine di consentire una visione completa e complessiva di questa importantissima testimonianza di storia della città di Salerno, racchiusa in un unico impaginato facilmente percepibile””.

 

 

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA