Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Castel San Giorgio. Stoccaggio abusivo di rifiuti speciali, sequestrata un’area di 1500mq

Scritto da Redazione il 30 aprile 2014 in Cronaca,Evidenza. Stampa articolo

2012-07-24-18-15-19monnezzaCastel San Giorgio. Apposti i sigilli ad un’area di quasi millecinquecento metri quadrati adibita a stoccaggio di materiali, deposito e parcheggio di macchine operatrici del campo edile costituente un più ampio piazzale di una nota attività imprenditoriale del luogo.

Sull’area oggetto del sequestro, nel corso del sopralluogo, i carabinieri hanno rinvenuto illecitamente depositati, tra l’altro completamente esposti agli agenti atmosferici, direttamente su nudo terreno e senza sistema di raccolta e/o regimentazione delle acque meteoriche e di dilavamento, considerevoli quantitativi di rifiuti speciali, come rifiuti misti dell’attività di costruzione e demolizione, quali miscele bituminose, miscugli di cemento, mattoni, mattonelle e ceramiche, plastica, ferro e legno provenienti dall’attività di costruzione e/o demolizione.

In particolare, i militari nel corso del controllo all’impresa hanno accertato che l’attività aveva effettuato lo stoccaggio abusivo (messa in riserva) dei rifiuti speciali, in assenza della prescritta iscrizione/autorizzazione, così in violazione della normativa ambientale.

La superficie sequestrata, tra l’altro, non riuniva i requisiti necessari per la tutela delle matrici ambientali; difatti l’area è risultata essere sprovvista di pavimentazione e/o impermeabilizzazione, nonché di sistema di raccolta delle acque meteoriche e di dilavamento e di ogni altro accorgimento per la salvaguardia delle matrici ambientali. Pertanto è stato accertato un utilizzo abusivo della medesima area, in assenza di specifica autorizzazione.

Denunciato in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria il legale rappresentante dell’impresa.

 

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA