Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Due scippi nel cuore di Salerno in un’ora, in manette un uomo ed una donna

Scritto da Redazione il 16 maggio 2014 in Cronaca,Evidenza. Stampa articolo

PoliziaDue gravissimi episodi, ieri sera, in città. A distanza di un’ora, infatti, sono state scippate due persone, una su Lungomare, l’altra lungo Corso Vittorio Emanuele. Ma i delinquenti non l’hanno passata liscia: la Polizia, infatti, ha arrestato i due responsabili, entrambi salernitani e con precedenti: si tratta del 20enne V. S. e della 38enne L. L.

Intorno alle 18.45, dunque, sul lungomare,all’altezza del palazzo della Provincia, una donna di 72 anni è stata scippata da un giovane che la ha strattonata facendola cadere a terra con gravi contusioni e ferite al volto: la signora è stata trasportata in ospedale dove è stata curata e giudicata guaribile in 30 giorni. Immediatamente, personale della Squadra Mobile attraverso le testimonianze raccolte sul posto e visionando le immagini delle telecamere della zona, ha ipotizzato un percorso di fuga dello scippatore verso la stazione ferroviaria. Una pattuglia, quindi, si è recata sul corso Vittorio Emanuele.

Intorno alle 19.50, intanto, l’altra segnalazione di scippo messo a segno da un ragazzo, con le stesse caratteristiche dell’autore del primo episodio, ed una donna, ai danni di una 81enne, questa volta, nella traversa Marano del Corso Vittorio Emanuele: anche in questo caso Due scippi a Salerno: arrestati un ragazzo ed una donna
il violento strappo della borsa ha causato la caduta a terra della vittima con conseguenti lesioni guaribili in tal caso in 10 giorni.

A questo punto, il personale della Squadra Mobile, già nei pressi dell’episodio per cogliere il passaggio dell’autore del primo scippo, è intervenuto prontamente riuscendo a bloccare prima il giovane e, subito dopo, la donna. I due arrestati sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Fuorni, accusati di rapina.

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA