Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salerno. Lotta al punteruolo rosso, la città diventa impercorribile di notte

Scritto da Redazione il 2 giugno 2014 in Evidenza,Salerno. Stampa articolo

palma_fullpalma_fullSalerno. Da mercoledì la città diventerà off-limits per le ore notturne, fino a luglio inoltrato. Secondo l’ordinanza a firma del sindaco Vincenzo De Luca, dalle 2.00 alle 7.00 del mattino non sarà possibile passeggiare, e nemmeno parcheggiare le auto per i nottambuli della city, dove avrà luogo il trattamento fitosanitario sugli alberi e sulle palme, anche per combattere ulteriori aggressioni da parte del temibile punteruolo rosso.

Da qui l’emergenza, con trattamenti notturni delle piante dislocate sul territorio comunale con trattamenti con prodotti con principio attivo a base di Clorpirifos metile, Azadiractina A+B pura e Cformulantiq.b., addizionata con acqua. – come si legge sul quotidiano – Una miscela che è ritenuta di terza classe tossicologica per l’uomo. Da qui la necessità dell’ordinanza sindacale, con chiusura programmata di tutti i locali per la somministrazione d’alimenti e bevande, che sono situati nelle zone interessate ai trattamenti, anche se gli stessi dovessero essere in possesso d’autorizzazione in deroga sull’orario di chiusura.

Mercoledì notte, dunque, le zone interessate sono lungomare Trieste, piazza Cavour e via Fieravecchia. Due giorni più tardi, il 6 giugno, sarà la volta di Corso Garibaldi, Vittorio Emanuele, Largo Pioppi, Largo Barracano, piazza Flavio Gioia, piazza Alario, piazza Luciani, via Porto, piazza Umberto I, traversa Porto e Sant’Anna, via Amendola, via Sabatini, via Mauro, via D’Agostino, via Vicinanza, via Ligea, via Roma, via Lista e vicolo Ruggiero. Ancora, il 9 giugno, l’ordinanza riguarderà la zona orientale della città, in particolare Pastena. Due giorni dopo, invece, sarà la volta del rione Torrione. Ordinato, infine, anche lo sgombero delle vetture in sosta, su tutti i tratti stradali che saranno interessati dal trattamento fitosanitario.

 

 

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA