Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salerno. Blitz a Sala Abbagnano, sequestrato edificio in costruzione

Scritto da Redazione il 19 giugno 2014 in Cronaca,Evidenza. Stampa articolo

Foto sequestro cantiere Sala Abbagnano-2Salerno. Blitz dei Fiamme Gialle nel quartiere Sala Abbagnano. I finanzieri della sezione operativa navale di Salerno hanno sequestrato un cantiere edile nel quale era in corso di realizzazione un edificio per oltre mille metri quadrati di superficie abitabile.  L’immobile si sarebbe dovuto ricavare dalla demolizione e ristrutturazione di una vecchia costruzione preesistente, e – una volta ultimato – avrebbe ospitato diversi appartamenti di gran pregio, alcuni dotati di piscina privata.

Nelle scorse settimane i finanzieri avevano eseguito una approfondita attività di indagini, sia esaminando tutti gli atti autorizzativi custoditi presso i vari enti competenti, sia eseguendo sopralluoghi di verifica sull’area di cantiere, con l’obiettivo di verificare la conformità fra i progetti e quanto stava per essere realizzato. La ristrutturazione edilizia avrebbe dovuto essere eseguita nel rispetto dei limiti volumetrici previsti dalle vigenti normative, in base alle quali era comunque stato ottenuto il beneficio di un notevole ampliamento rispetto al vecchio fabbricato.

L’attento esame della corposa documentazione amministrativa, ed i controlli eseguiti in loco, hanno consentito di evidenziare la realizzazione di numerose ed importanti difformità fra ciò che era stato realizzato ed i progetti depositati, con violazioni essenziali di norme in materia antisismica. Dai controlli, inoltre, si è potuto accertare che era stato eseguito un mutamento della sagoma dell’edificio, che ha sostanzialmente determinato una variazione planovolumetrica del fabbricato rispetto al progetto approvato. L’immobile, peraltro, ricade in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico.

Per questo sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria il committente, il direttore dei lavori ed il responsabile della ditta esecutrice. Le ipotesi di reato vanno dall’abuso edilizio alla falsità ideologica, oltre alle violazioni in materia urbanistica e paesaggistica. Le attività sono state eseguite con la collaborazione dei funzionari del Genio Civile di Salerno.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA