Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il Cilento impara a fare turismo con il programma Took-MC

Scritto da Redazione il 17 luglio 2014 in Cilento,Territorio. Stampa articolo

corinaldo marcheSara presentato questo pomeriggio alle ore 17 il programma Took-MC (Transfer Of Organised Knowledge – Marche Cilento) che coinvolge sei comuni cilentani. Il progetto, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, vede coinvolte le pubbliche amministrazioni dei Comuni di Tortorella, Camerota, Casaletto Spartano, Morigerati, Piaggine e Rofrano, ha lo scopo di “formare” i comuni selezionati sull’attuazione di buone pratiche per la valorizzazione del turismo, facendo leva su risorse endogene. Paesaggio, natura, cultura, enogastronomia, sono i pilastri sui quali progettare lo sviluppo turistico futuro.

A fare da esempio è il Comune di Corinaldo, in provincia di Ancona, con il supporto scientifico dell’Università Politecnica delle Marche. A Corinaldo hanno da tempo intrapreso questo percorso che ha permesso il rafforzamento dell’area interna con ottimi risultati in termini di presenze turistiche, mettendo a frutto le risorse già presenti sul territorio comunale. L’insieme delle azioni intraprese costituiscono un insieme di buone pratiche che saranno trasferite alle amministrazioni dei sei comuni cilentani per permettere loro di intraprendere lo stesso percorso di crescita.

“Questo progetto, una volta operativo, permetterà di trasformare l’area in una palestra di pianificazione strategica integrata delle risorse endogene dei territori coinvolti (aree rurali, di costa ed interne).”  ha spiegato Ernesto Marcheggiani, responsabile scientifico del progetto. “Mi auspico che coniugando il rafforzamento della capacità operativa delle amministrazioni locali Cilentane con il patrimonio di esperienza dell’amministrazione di Corinaldo, sarà possibile rendere sinergico il rapporto tra paesaggio, eno-gastronomia e turismo. Il successo del progetto ci porterà, tra una anno ad avere una area allenata e capace di ambire a progetti, anche  Europei, di scala superiore.” conclude.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA