Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Baia degli Infreschi la più bella spiaggia d’Italia

Scritto da Redazione il 4 agosto 2014 in Ambiente,Evidenza. Stampa articolo

baia-infreschiSi conferma per il secondo anno consecutivo la spiaggia più bella d’Italia. Ad aggiudicarsi l’ambito premio è la Baia degli Infreschi a Marina di Camerota che vince il contest sul web lanciato da Legambiente, “La più bella sei tu”.

La spiaggia cilentana bissa, dunque, il successo del 2013 e si impone anche su litorali molto rinomati come la lampedusana Spiaggia dei Conigli, le sarde Cala Luna e Cala Mariolu e la ligure Baia del Silenzio. In cima alla classifica anche le Dune di Sabaudia, Punta Aderici di Vasto, Scalea in Calabria, Cannelle all’isola del Giglio, Porto Selvaggio nel Salento, e molte altre.

Legambiente ha selezionato le spiagge incrociando le preferenze del web – che per oltre due mesi ha potuto votare la sua spiaggia sul sito e la pagina Facebook dell’associazione – con i dati de “Il mare più bello, la nuova Guida Blu 2014”. I risultati ottenuti sono stati confrontati con il parere di una giuria di esperti. “Abbiamo premiato e valorizzato alcune delle spiagge che rappresentano veri e propri tesori dal punto di vista turistico e paesaggistico: tutte bellissime, alcune più selvagge ed esclusive, altre più accessibili e popolari, ma tutte in grado di raccontare una parte importante della bellezza del nostro Paese. L’invito che facciamo agli amministratori che saranno premiati il 16 agosto a Rispescia (Gr), nell’ambito della 25esima edizione di Festambiente, il festival nazionale di ecologia, solidarietà e bellezza di Legambiente è di mantenere il giusto equilibrio tra fruizione e conservazione di questi luoghi incantevoli e unici, preservandoli con cura all’insegna della sostenibilità” dice Angelo Gentili, responsabile nazionale Legambiente Turismo.

La vincitrice Baia degli Infreschi rappresenta il giusto esempio di equilibrio tra fruizione e conservazione. Raggiungibile solo via mare o facendo trekking attraverso i sentieri che si snodano nella macchia mediterranea, la Baia, racchiusa in un’insenatura rocciosa che si riflette nelle acque cristalline, riesce a mantenere quell’aspetto selvaggio che rende il Cilento un luogo unico al mondo.

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA