Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, al Dirceu prove anti-Aversa. Molti ballottaggi di formazione, Gori tenta il recupero

Scritto da Redazione il 12 settembre 2014 in Calcio,Salernitana,Sport. Stampa articolo

Continua la marcia di avvicinamento della Salernitana alla terza giornata di campionato. Al Dirceu di Eboli, gli uomini di Menichini hanno lavorato molto sulla tattica, provando varie soluzioni in vista del derby di domenica. Nonostante l’infortunio di pochi giorni fa, si è rivisto in campo Gori. Il portiere sta provando a smaltire il problema al ginocchio e punta ad essere in campo domenica dando vita ad un vero e proprio recupero lampo. In vista del match di domenica, l’ex tecnico del Pisa deve ancora sciogliere i suoi dubbi su alcuni ruoli. Sugli esterni confermati Colombo e Franco mentre al centro della difesa il pronto recupero di Lanzaro potrebbe far scivolare di nuovo in panchina Bianchi.

Dalla mediana in su il tecnico campano ha l’imbarazzo della scelta. Pestrin e Castiglia, insidiato da Giandonato, riconfermati dopo la buona prova col Martina, mentre Favasuli sembra avanti nel borsino di Menichini nei confronti di Volpe per il ruolo di incursore. L’ex Lanciano sembra ancora appannato e appesantito dai carichi di lavoro estivi e lontano anni luce dalle prestazioni messe in mostra nell’ultima parte di stagione quando, con il suo apporto e i suoi gol, la squadra granata riuscì a raggiungere i play-off promozione.

In attacco invece Menichini scioglierà le riserve solo all’ultimo. Gabionetta è sicuro di un posto. L’estro e la fantasia del brasiliano sono indispensabili per l’attacco granata. I dubbi invece riguardano gli altri due posti a disposizione per completare il reparto avanzato. Calil è in leggero vantaggio su Mendicino, ma la grinta e la voglia mostrata dal match-winner di domenica scorsa non ha lasciato indifferente lo staff tecnico granata. Per il ruolo di ala sinistra potrebbe essere riconfermato Nalini. L’esterno è uno dei migliori dal punto di vista fisico, ha grandi qualità tecniche ma è molto duttile anche dal punto di vista tattico, soprattutto per quanto ne concerne il sacrificio in fase difensiva. Menichini lo considera l’equilibratore della squadra e viste le condizioni fisiche di Negro, non ancora al 100%, Nalini è pronto a scendere in campo e a dimostrare il suo valore.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA