Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Giffoni Valle Piana, al via lavori da 3,5 milioni di euro per riqualificare i vari plessi scolastici

Scritto da Redazione il 12 settembre 2014 in Attualità,Picentini,Territorio. Stampa articolo

giffoni_3_municipioGiffoni Valle Piana. Importante campagna di riqualificazione degli edifici scolastici a Giffoni Valle Piana. Con l’aiuto di finanziamenti regionali ed europei, l’amministrazione comunale giffonese, guidata dal sindaco Paolo Russomando, investirà 3,5 milioni di euro per rimodernizzare i vari plessi scolastici. L’intervento più consistente sarà l’efficientamento energetico per gli istituti “Fausto Andria” di Santa Caterina e per la scuola media “Fratelli Linguiti”. Il costo complessivo delle operazioni balla intorno ai 2 milioni di euro.

Anche la scuola “Don Milani” subirà importanti operazione di riqualificazione. Ecco alcuni dei lavori più importanti in cantiere: installazione di un ascensore per gli studenti disabili, rifacimento dei marciapiedi intorno al perimetro della scuola, impianto fotovoltaico per l’efficientamento energetico e ammodernamento dell’impianto di riscaldamento ed idrico. Per la corretta riuscita dei lavori, alcune classi dell’istituto verranno ospitate dalle scuole di Santa Caterina e di Vassi. Per limitare i disagi, il comune di Giffoni Valle Piana ha elaborato un piano di trasporto scolastico supplementare. Gli alunni saranno trasferiti a cura del Comune nei vari plessi di destinazione.

Un anno importante per le scuole giffonesi, quello che si sta inaugurando”.  Esordisce così il primo cittadino di Giffoni Paolo Russomando. “Apriremo cantieri per 3,5 milioni di euro. Per esigenze dei lavori, gli studenti subiranno alcuni disagi. Miglioreremo la vivibilità di tre plessi, garantendo maggiore sicurezza e, soprattutto, doteremo queste scuole di impianti fotovoltaici per un moderno efficientamento energetico delle strutture, con notevole risparmio sui costi di gestione”.

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA