Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, si ferma Franco. Menichini pensa ad un cambio di modulo

Scritto da Redazione il 17 settembre 2014 in Calcio,Salernitana,Sport. Stampa articolo

Riprende la marcia della Salernitana in vista del match con il Vigor Lamezia, in programma sabato 20 alle ore 15. La squadra di Menichini ha sostenuto ieri una lunga sessione d’allenamento allo stadio Arechi. Quasi due ore sul campo per i granata che hanno lavorato a lungo su esercizi di tattica e possesso palla, prima di concludere con delle partitine a tema. Il mister ex Pisa ha valutato la condizione dei giocatori e soprattutto ha provato varie soluzioni in vista dell’anticipo di sabato. Il coach dei campani ha provato ancora il 4-3-3 ma ha dedicato molto tempo al 4-2-3-1, schema che ha permesso alla squadra del patron Lotito di ribaltare il match con l’Aversa Normanna.

In rampa di lancio accanto a Pestrin potrebbe esserci Favasuli, importante in mezzo al campo per la rimonta di pochi giorni fa. L’ex Pisa sembra dimostrare maggiore brillantezza e più gamba rispetto a Volpe, portando così maggiore equilibrio come auspicato da Menichini subito dopo la vittoriosa gara dell’Arechi. Attenzione anche a Giandonato, le cui quotazioni sono in ascesa e che in una possibile riconferma del 4-3-3 potrebbe avere la meglio su Castiglia.

Davanti il trainer toscano ha davvero l’imbarazzo della scelta. Sia con il 4-3-3 che con il 4-2-3-1, il titolare inamovibile sarà Mendicino. Il bomber granata ha conquistato il tecnico con tre gol decisivi in due scampoli di partita, e Menichini sa bene che lasciarlo fuori, viste anche le condizioni non ottimali di Calil, sarebbe davvero un suicidio. Resta da decifrare quale sarà la trequarti. In caso di tridente, Nalini e Gabionetta potrebbero ancora partire dall’inizio, mentre con un trequartista in più, è ballottaggio fra Negro e Volpe.

Abb0ndanza in avanti mentre è la difesa a preoccupare lo staff granata. Franco, infortunatosi alla caviglia col Perugia, non si è allenato nemmeno ieri e solo oggi si saprà l’entità del problema subito. Si teme una distorsione ai legamenti che potrebbe tenerlo fuori circa 3 settimane. Così, scaldano i motori Pezzella e Lanzaro, pronto a debuttare con Menichini allenatore. Infine, ballottaggio Tuia – Bianchi al centro della difesa vista l’ultima prestazione non proprio positiva dell’ex Ascoli.

Intanto la Lega Pro ha designato l’arbitro per il match di sabato: si tratta di Alessandro Caso della sezione di Verona. Il direttore di gara sarà coadiuvato da Vittorio Emanuele Saia ed Edoardo Ficarra di Palermo.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA