Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

30mila euro dalla Regione per la lotta al cinipide del castagno

Scritto da Redazione il 16 ottobre 2014 in Evidenza,Picentini,Politica. Stampa articolo

cinipideGiffoni Valle Piana. La Comunità montana dei Picentini ha ottenuto un finanziamento dalla Giunta Regionale di 29.878,00 euro (così come previsto dalla Legge Regionale N. 4 del 28 marzo 2002 ) per “l’Intervento territoriale per le emergenze fitosanitarie conclamate: Cinipide Galligeno del Castagno”. A comunicarlo è l’Assessore alla Forestazione e Bonifica montana, Salvatore De Nicola, il quale dichiara:”Ho voluto fortemente che fosse presentato questo progetto per dare una risposta concreta ai nostri produttori di castagne. Avevamo preventivato la somma che poi ci è stata assegnata“. Il cinipide è la malattia, che in questi ultimi anni, colpisce i castagni, riducendo di molto la produzione.

Ma cos’è il Cinipide galligeno del Castagno? L’imenottero cinipide Dryocosmus kuriphilusYatsumatsu è un piccolo insetto di colore neroda adulto, particolarmente dannoso per il castagno,originario della Cina ma ormai ampiamentediffuso in Giappone, Corea e Stati Uniti.L’insetto è stato segnalato per la prima volta inItalia nel 2002 (prima segnalazione anche perl’Europa) in provincia di Cuneo. “Purtroppo questo insetto- sottolinea il presidente dell’Ente, Carmine Caloreha interessato i castagni dell’intero territorio picentino, ecco perché abbiamo ritenuto opportuno presentare un progetto, che ci è stato finanziato, per affrontare e cercare di debellare il cinipide. Appena avremo la disponibilità economica, cominceremo con i lanci nei comuni interessati dalla presenza di questo insetto”.

Una buona notizie per i nostri produttori di castagne dei Picentini– sottolinea il Vice presidente dell’Ente Antonio Sica– ; con questo finanziamento di circa trentamila euro, l’Ente montano potrà effettuare circa 100 lanci di Torymus sinensi nei comuni interessati che sono: Giffoni Valle Piana, Giffoni Sei Casali, Acerno, Montecorvino Rovella, San Cirpiano Picentino, dove l’infestazione da Cinipide è particolarmente diffusa e focalizzeremo la nostra attenzione anche ad una fascia tampone che comprende il Comune di Olevano Sul Tusciano”.

Anche quest’anno è stato poco redditizio per i nostri produttori di castagne – conclude l’Assessore De Nicola- La speranza è che, non appena saranno stanziati questi fondi regionali, provvederemo, da subito, ai lanci di Torymus sinensi, con la speranza che si possa debellare questo insetto, che sta producendo danni enormi su tutto il territorio montano dei picentini“.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA