Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Si celebra la castagna. A San Cipriano la 37esima Sagra tra novità e tradizione

Scritto da Redazione il 20 ottobre 2014 in Eventi,Evidenza,Picentini,Sagre e fiere,Territorio. Stampa articolo

sagra della castgan san ciprianoSan Cipriano Picentino. Arriva con l’ultimo fine settimana di ottobre, come ogni anno, l’appuntamento con la Sagra della Castagna di San Cipriano Picentino che quest’anno tocca quota 37 edizioni. Un evento divenuto un classico dell’autunno nella provincia di Salerno che non manca di richiamare turisti anche da altre regioni del sud Italia.

Un lungo week end affollato di ospiti che comincia venerdì 24 ottobre con la musica pop-ironica di Gigione e prosegue intensamente fino a lunedì 27. Per la giornata di sabato 25 ottobre ampio spazio ai giochi delle Contrade nel pomeriggio, mentre alle 21,00 arriva sul palco, direttamente da Made in Sud, il comico Paolo Caiazzo.

La ricca domenica di festa comincia con l’esibizione mattutina nella piazza centrale del paese dei “Trombonieri e sbandieratori di Sant’Anna”, che precedono la suggestiva sfilata storica in abiti d’epoca a cui prenderà parte come ospite d’onore Vanessa Gravina. Nel pomeriggio il caratteristico Palio del Ciuccio lungo le vie del centro e a seguire la rappresentazione storica della “presa di Picentia. Ad allietare la serata un gruppo cover di Enzo Arbore e l’orchestra italiana e per i più curiosi la prima edizione della Caccia al Tesoro “Alla scoperta del Borgo che porterà i partecipanti a scoprire gli angoli più suggestivi di San Cipriano fino a trovare un ricco premio. Alla mezzanotte di domenica il celebre spettacolo pirotecnico del Ciuccio di Fuoco.

Lunedì gran finale con lo show comico di Simone Schettino a cui seguiranno le premiazioni dei vari concorsi della Sagra. Di particolare interesse è il concorso “Smartografia”, primo concorso fotografico per smartphone, che offre la possibilità di dimostrare le proprie capacità artistiche telefono alla mano. Tutta la programmazione, ovviamente, è accompagnata da un’offerta gastronomica che ha la castagna come ingrediente principale, ma che permette la degustazione di tutti i prodotti tipici dei picentini.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA