Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Sala stampa, Lotito: “Grande qualità ma bisogna avere più cattiveria. Arechi? Ecco come la penso”

Scritto da Redazione il 22 novembre 2014 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

lotito_salernitanaSi riprende la vetta della classifica la Salernitana e ritorna il sorriso sul volto di Claudio Lotito. Il presidente granata ha parlato così in sala stampa, subito dopo la vittoria sulla Paganese. “La squadra ha qualità, una caratteristica da mettere sul campo. Nel primo tempo siamo stati troppo leziosi ma per vincere c’è bisogno di ferocia agonistica, determinazione.

Atteggiamento? All’intervallo Menichini parlava alla squadra e anche io mi ritrovavo nelle sue parole. Lui ha piena autonomia ma ritenevo giusto dire alla squadra che il lungo giro palla non porta di certo al gol. Il calcio è fatto di episodi, bisogna mettere KO l’avversario subito. La squadra ha prima gestito e poi ha controllato la gara senza troppe difficoltà.

Mercato? Valutiamo prima il girone di andata e poi valuteremo il mercato. Ho grande fiducia in questa squadra che ha tanta qualità ed ha elementi di categoria superiore. C’è bisogno di umiltà, determinazione, ferocia agonistica per fare bene e portare a casa i risultati. Il mister ha una squadra che garantisce molti moduli di gioco e tocca a lui scegliere i giocatori ideali per le partite.

Saluto al pubblico? E’ stato doveroso da parte mia ringraziare il pubblico, che ha mostrato attaccamento in maniera numerosa. Credo però che questa piazza può dare ancora di più e in qualche modo ripagare i grandi sforzi della società. La Salernitana è per me un altro figlio della famiglia e bisogna seguirla per darle un’impronta ben precisa e soprattutto per dimostrare il mio attaccamento.

Giandonato? Ha grandi doti ma ripeto che oltre alla qualità serve cattiveria e cinismo. Senza questo approccio si rischia di affondare. Ecco perché giocatori come Pestrin, Bianchi, Lanzaro sono i leader e aiutano chi ha bisogno di una mano.

Arechi? Noi abbiamo investito del denaro per il prato, rendendolo bellissimo e deve essere utilizzato solo per questo. Il Comune deve fare delle scelte, puntare sui concerti o giocare a calcio. Noi non abbiamo avuto nessun ritorno imprenditoriale, né economico. Non abbiamo avuto nessun vantaggio ma non vogliamo avere ulteriori  problemi”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA