Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Cento borse di studio per i neo diplomati

Scritto da Redazione il 11 dicembre 2014 in Evidenza,Formazione&Professioni,Lavoro. Stampa articolo

borse-di-studio-italiaSalerno. È stato presentato al Comune di Salerno il progetto G.L.o.C.A.L. che destina 100 borse di studio a neodiplomati campani, provenienti da istituti tecnici e professionale, per partecipare a tirocini lavorativi in Gran Bretagna, Belgio, Irlanda e Spagna della durata di 4 mesi.

“Progetti come questo hanno un valore straordinario . E’ decisivo il percorso di formazione dei giovani salernitani, che hanno bisogno sempre più di acquisire professionalità e cultura dell’accoglienza, di confrontarsi con le realtà più avanzate d’Europa. Sarà davvero prezioso per la crescita della nostra città il contributo che può venire da giovani salernitani che maturano un’esperienza all’estero” ha dichiarato soddisfatto il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca.

“Auguro buon lavoro alle ragazze e ai ragazzi che parteciperanno ai tirocini e li invito ad essere pazzi e affamati, a tornare a Salerno per costruire qualcosa di importante per se stessi e per la città – ha continuato De Luca – Sono certo che ci aiuteranno ad avere fruttuosi scambi con altre realtà d’Europa e a dar vita ad attività turistiche collegate con queste realtà”.

De Luca ha poi espresso il suo totale appoggio a questo progetto, vedendolo come un’occasione per far uscire Salerno dal provincialismo “ Il lavoro è molto difficile rispetto a quello di trasformazione fisica di una città che nonostante i problemi va avanti. Il cambiamento culturale invece ha una durata più lunga ed il contributo che può venire da giovani salernitani che maturano un’esperienza ed una cultura europea è molto prezioso. Questo ci aiuta a liberare definitivamente Salerno dei residui di cafoneria e „provincialismo che continuiamo ad ascoltare da qualche parte”

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA