- Corriere di Salerno - http://www.corrieredisalerno.it -

Sala stampa, Menichini: “Vittoria difficile, complimenti alla squadra”. Bovo: “Finalmente il gol!”

La Salernitana batte il Messina per 1-0 e si regala così un Natale in testa alla classifica. Decide una prodezza di Bovo dai venticinque metri. In sala stampa, Leonardo Menichini non nasconde la sua gioia per l’importante successo. “Immaginavamo questa possibilità tattica del Messina. Eravamo in emergenza e ho schierato chi era idoneo a giocare. Abbiamo preso il ritmo lentamente, anche perché carburare alle 11 è difficile . Dovevamo chiudere la partita prima e non ci siamo riusciti, soffrendo contro un Messina che non ci ha fatto giocare.

Attacco all’asciutto? Si sono messi bene, Calil ha avuto due chance clamorose, Gabionetta pure ma non abbiamo realizzato. Questa squadra quando fa possesso sa davvero far male.

Sostituzioni? Ero soddisfatto di chi era in campo e perciò non ho cambiato. Lavoro col gruppo che ho a disposizione, i ragazzi danno disponibilità e raccogliamo risultati incredibili. Questa squadra merita solo applausi.

Mercato? Parleremo con Fabiani e la proprietà per capire dove attingere e come integrare la rosa. In questo momento siamo in difficoltà numerica, tra infortuni e squalificati. Ci aspetta un girone di ritorno molto difficile. Dobbiamo muoverci e integrare la rosa. Vediamo chi può essere utile e proveremo a rinforzare la rosa. Vogliamo portare a Salerno giocatori con esperienza e qualità importanti per essere dei valori aggiunti.

Ammonizioni? Oggi c’è stata troppa fiscalità nei confronti dei nostri calciatori. Vorrei dare merito ai ragazzi per la vittoria di oggi e di aver mantenuto il primato. Penseremo nei prossimi giorni a Caserta.

Voto al girone d’andata? Questi li date voi, ma io dico un bel 9 per tutto quello che abbiamo fatto. Ora però testa alla Casertana e nessun passo falso”.

Negro e Nalini? Negro sta bene ma non può riprendere a giocare. Nalini sta recuperando ma entrambi sono out sia per la Casertana che con il Cosenza.

Gabionetta? Sta vivendo un momento particolare, sta recuperando e sono felice che la gente lo abbia capito e lo stia aiutando”.

Felice anche Andrea Bovo, match winner di giornata. “Sono contento di aver fatto gol e di aver regalato tre punti importanti in vista di Natale. Dobbiamo andare avanti così senza fermarsi.

Messina? Non abbiamo chiuso la partita ma credo che abbiamo messo in campo la gran voglia di soffrire e lottare che è più importante. Non siamo stati riusciti ad essere più tranquilli, ma fondamentale è stato il nostro atteggiamento in campo.

Condizione fisica? Fisicamente stiamo bene, abbiamo retto i novanta minuti senza problemi. Ora abbiamo la sosta per ricaricare le batterie e metter dentro benzina importante per raggiungere i nostri obiettivi.

Errore di Calil? Sono cose che capitano. Gli è rimbalzata male ma abbiamo superato quel momento difficile e abbiamo portato a casa la partita.

Lotito e Mezzaroma? Sono felici di aver visto la propria squadra portare a casa tre punti.

Pestrin? Rifiaterà un po’ dopo aver fatto tanto fino ad ora”.

Fa eco alle parole di Bovo Manolo Pestrin: “Dispiace saltare il match con la Casertana. E’ una partita sentita che può permetterci di continuare a sognare. A prescindere dalla mia presenza, possiamo fare una buona partita. Era importante vincere dopo la sconfitta di Barletta e riprendere il cammino interrotto.

Capolista? Fa piacere condividere questi momenti con una curva che ci spinge sempre ed è sempre con noi. Questo ci fa felici perché sappiamo di regalare emozioni a tanti tifosi. Gli avversari hanno messo in campo tanto ritmo e voglia di far bene. Siamo stati bravi a tenere nel momento di difficoltà e a mettere dentro il pallone nel nostro miglior momento. Il Messina si è dimostrato ostico ma ciò che conta era il risultato.

Sosta? Ci si riposa e si stacca mentalmente. Quando sei in una squadra condannata a vincere le energie mentali vanno via. Torneremo con la voglia di far bene”.

Deluso invece mister Grassadonia, sconfitto ancora una volta all’Arechi col suo Messina. “Abbiamo preparato bene la partita, tenendo in scacco la Salernitana. Abbiamo avuto intensità e coraggio ma poi il loro gol ha cambiato tutto. Abbiamo fatto tanto e sfiorato il pari con Orlando.

Gol annullato? La sensazione è che non ci fosse stata scorrettezza. Ormai però dobbiamo guardare avanti e pensare al futuro.

Legame con Salerno? Questa è la mia città e da adesso in poi farò il tifo per la Salernitana”.

Be Sociable, Share!