Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Agropoli, pari in rimonta con l’Akragas. Delfini a cinque punti dalla vetta

Scritto da Redazione il 11 gennaio 2015 in Calcio,Evidenza,Sport. Stampa articolo

rigoli_AgropoliPareggio importante per l’Agropoli. La squadra di mister Rigoli pareggia in rimonta con l’Akragas, in una gara emozionante e ricca di colpi di scena. Dopo il primo tempo chiuso sotto di due gol, i delfini hanno rimontato in apertura di secondo tempo grazie ai gol di Alfano e Tarallo. Nel finale, in dieci per l’espulsione di Napoli, tanta sofferenza per un pareggio che permette all’Agropoli di restare aggrappato al trenino di testa, guidato ora dal Torrecuso con cinque lunghezze di vantaggio sul team campano.

L’Akragas parte subito forte e all’6′ passa in vantaggio con Catania, bravo a deviare un corner proveniente dalla destra. L’Agropoli accusa il colpo, e solo dopo quindici minuti Tarallo conclude per la prima volta verso la porta di Lo Monaco. I locali continuano a spingere sull’acceleratore e, dopo un paio di occasioni firmate Catania, trovano il gol del 2-0 con Savonarola, che mette in rete da buona posizione un assist al bacio di Meloni.

La ripresa si apre subito con Rigoli che prova a dare una scossa ai suoi. Fuori Arena, dentro l’ex Siena Canotto. L’esterno ci mette pochissimo a rendersi pericoloso e al 56′ mette in mezzo il pallone che Alfano in mischia ribadisce in rete riaprendo il match. I delfini provano, sulle ali dell’entusiasmo, a pareggiare il match. Occasione che capita al 68′, con un penalty concesso agli ospiti dal direttore di gara. Dal dischetto si presenta Tarallo che non sbaglia e fa esplodere i supporters arrivati da Agropoli. Il match si accende e a farne le spese è Napoli, che rimedia un cartellino rosso e lascia i suoi in dieci. L’Akragas si butta così in avanti alla ricerca del gol vittoria. Al 87′ il pubblico di casa si dispera per un miracoloso salvataggio di Panini su conclusione a botta sicura di Meloni. Nel finale l’Agropoli controlla e porta a casa un punto d’oro oltre alla consapevolezza di poter lottare fino alla fine per il sogno chiamato Lega Pro.

AKRAGAS: Lo Monaco, De Rossi, Dentice, Baiocco, Vindigni, Chiavaro, Tiscione (dall’83’ Arena), Trofo (dal 72′ Tresor), Meloni, Savanarola (dal 79′ Longoni), Catania. (A disp: Evola, Terminiello, Maraucci, Risolo, Pierini, Napoli).

AGROPOLI: Maiellaro, Napoli, Russo, Esposito, Panini, Cuomo, Alfano, Berretti, Tarallo (dall’82’ Siano), Ragosta (dal 73′ Abate), Arena (dal 50′ Canotto). (A disp: De Luca, Viscardi, Alleruzzo, Capozzoli, Clara, Cascone).

Arbitro: Marchetti di Ostia Lido.

Reti: 6′ Catania, 45′ Savonarola (AK), 56′ Alfano, 68′ su rig.Tarallo.

Espulsi: Napoli (AG)

Ammoniti: Trofo, De Rossi (AK), Berretti, Canotto (AG).

Sabato Romeo

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA