Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, Calil fa impazzire l’Arechi all’ultimo respiro

Scritto da Redazione il 18 gennaio 2015 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

salernitanaAll’ultimo respiro. Ritorna alla vittoria la Salernitana, che stende il Martina all’ultimo minuto grazie ad una magia, l’ennesima, di Gaetano Calil. Il bomber brasiliano concretizza un lungo assalto dei granata, fermati in precedenza dalla traversa e da un Bleve in giornata di grazia. Con questa vittoria la compagine campana si riporta a -2 dal Benevento capolista e allunga a +5 sulla Juve Stabia terza.

Menichini vara un 4-4-2 con Mendicino in coppia con Calil e Nalini e Gabionetta larghi sulle fasce. Non ce la fa invece Trevisan in difesa, sostituito da Tuia, mentre a centrocampo c’è da registrare l’esordio di Moro dal primo minuto. Proprio il nuovo arrivato al 5′ prova il destro dalla lunga distanza senza però centrare la porta avversaria. Un minuto dopo accelerazione di Gabionetta che entra in area e serve Calil che manda alto da buona posizione. I granata continuano a premere e pochi istanti dopo Favasuli spaventa Bleve con un sinistro di poco a lato.

Menichini all’11’ è già costretto al primo cambio. Tuia si ferma per un problema muscolare e lascia il campo a Bianchi. La Salernitana continua a premere e al 17′ manca due volte il gol con Calil, prima con un sinistro a giro, poi con un colpo di testa che però non trova la via della rete. Il forcing è continuo ma non porta risultati, con i campani che sfondano sulle fasce ma non riescono a sbloccare il risultato.

Al 26′ l’occasione giusta capita a Nalini che, imbeccato da un cross di Bocchetti, sovrasta Memolla ma trova la traversa a digli di no. Il Martina lentamente prova a prendere campo e al 35′ sfiora il gol del clamoroso vantaggio con un bolide dalla lunga distanza di Tomi che si perde di poco alto. Dopo la spavento la Salernitana continua ad attaccare ma all’intervallo deve accontentarsi dello 0-0 iniziale.

La ripresa è subito scoppiettante. Al 47′ Calil si divora da pochi passi il gol del possibile vantaggio. Sul capovolgimento di fronte Arciadiacono prova il destro da posizione impossibile trovando pronto Gori. La squadra granata continua il suo forcing ma manca nell’ultimo passaggio e al 57′ rischia clamorosamente di andare sotto quando il destro di Leto fa la barba all’incrocio dei pali difesi da Gori.

Menichini gioca la carta Bovo al posto dell’affaticato Moro. L’occasione giusta capita a Gabionetta che dimostra però di non essere infallibile sotto porta. Nalini prova a prendere per mano i suoi e sforna una serie di cross interessanti. Su uno di questi Calil prova la deviazione vincente ma Bleve risponde presente. Al 67′ l’Arechi insorge per una trattenuta di De Lucia su Calil che non permette al brasiliano di calciare a rete da posizione favorevole.

Al 72′ Bocchetti sfonda sulla sinistra e serve al centro Mendicino. L’attaccante gioca di spoda per Gabionetta che prova il tacco al volo ma Bleve c’è. Al 77′ l’occasione clamorosa capita a Calil che, servito splendidamente dal neo-entrato Franco, ciabatta il destro da ottima posizione. Pochi istanti dopo ci prova anche Nalini ma il suo sinistro fa la barba al palo e si perde di poco a lato.

L’assedio granata continua senza sosta ma il colpo di testa di Franco all’81’ sbatte contro la traversa e strozza in gola l’urlo liberatorio dell’Arechi. Pochi minuti dopo Bleve è straordinario prima su Calil e poi su Colombo e permette agli ospiti di tenere in equilibrio la gara. Equilibrio rotto all’ultimo respiro dall’ennesima prodezza di Calil che prende palla sulla sinistra, si accentra e col destro fulmina Bleve per la gioia dell’Arechi.

Nel recupero però, il Martina non demorde e sfiora il colpo del pari prima con un destro deviato di Arcidiacono, poi con un destro di De Lucia che Gori blocca miracolosamente sulla linea. Sono le ultime emozioni di un match palpitante che riporta la Salernitana a meno due dalla vetta.

Salernitana: Gori, Colombo, Bocchetti (dal 76′ Franco), Tuia (dall’11’ Bianchi), Lanzaro, Nalini, Moro (dal 58′ Bovo), Favasuli, Gabionetta, Calil, Mendicino. (A disposizione: Russo, Pezzella, Negro, Grillo). Allenatore: Menichini.

Martina Franca: Bleve, Kalombo, Memolla, De Lucia, Samnick, Fabiano, Arcidiacono, De Risio, Leto, (dall’80’ Brunetti) Diop (dal 90′ Calvetti), Tomi. (A disposizione: Modesti, Calvetti, Boccolieri, Macchia, Curri, Cassano). Allenatore: Ciullo

Arbitro: Balice di Termoli.

Reti: 90′ Calil.

Ammonizioni: Bianchi, Moro (S), Diop, Brunetti, Kalombo (M)

Note: recupero (0′ p.t., s.t), spettatori: 7116.

Sabato Romeo

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA