Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Sala stampa, Menichini: “Vincere era fondamentale. Un applauso allo spirito dei miei ragazzi”

Scritto da Redazione il 18 gennaio 2015 in Calcio,Salernitana,Sport. Stampa articolo

menichini_SalernitanaLa Salernitana batte 1-0 il Martina Franca e continua la sua rincorsa al primo posto. Sotto la pioggia dell’Arechi, decide una perla di Calil che riporta i suoi a -2 dal Benevento. Leonardo Menichini, coach dei granata, commenta così la prestazione odierna: ”Se non butti la palla dentro può succedere di tutto. Abbiamo provato ad aggirare la loro difesa e abbiamo mancato varie occasioni. Ci è mancata la precisione ma la voglia di vincere si è vista fino all’ultimo. Loro hanno perso tempo ma non ci siamo disuniti e alla fine sono arrivati i tre punti.

Periodo difficile? Il risultato era fondamentale. Bisogna dire però che i ragazzi hanno fatto di tutto per vincere ed è mancato solo un pizzico di precisione. La squadra sa di aver dei valori in un campionato difficile. Dobbiamo continuare a migliorare se vogliamo puntare più in alto.

Approccio? L’avversario era in palla fisicamente e ci ha pressato alti. Poi si sono chiusi perchè messi alle corde dal nostro palleggio. L’approccio non è stato sbagliato, ma certamente dobbiamo migliorare.

Attaccante? Sono felice degli uomini a disposizione e del loro spirito.

Arbitri? C’erano due rigori evidenti.

Infortuni? Tuia ha avuto una contrattura, Moro aveva i crampi e Bocchetti ha accusato una distorsione. Davide aveva bisogno di giocare e speravo potesse durare di più.

Mendicino? Oggi si è battuto e il gol è arrivato su una sua palla recuperata. Si è buttato nella mischia senza però trovare il gol.

Gol nel finale? Pareggiare sarebbe stato una beffa. Restiamo in scia del Benevento e oggi bisogna vincere. Lo abbiamo fatto soffrendo, ed è stata un’autentica liberazione.

Deluso invece mister Ciullo, tecnico del Martina. “Siamo delusi, volevamo portare a casa un punto ma negli ultimi minuti Calil ha deciso la partita. Sono felice però perchè eravamo pieni zeppi di indisponibili ma siamo stati bravi a lottare fino alla fine. Il gol è arrivato proprio quando stavo per cambiare Diop ed infatti dalla sua posizione è partito il tiro di Calil.

Atteggiamento difensivo? Non è vero perchè con questo schema abbiamo fatto risultato a Castellammare e a Lecce. Ci mancava Montalto ma non solo, e nonostante tutto abbiamo fatto una prestazione davvero importante. Sono felice per il comportamento dei miei e allo stesso tempo rammaricato per il gol arrivato all’ultimo respiro.

Mercato? Mi aspetto qualcosa dal mercato, soprattutto in attacco. Andare avanti così è davvero difficile”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA