Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Cavese, Ausiello regola il Taranto e spinge gli aquilotti in zona playoff

Scritto da Redazione il 19 gennaio 2015 in Calcio,Evidenza,Sport. Stampa articolo

agovino_caveseVittoria fondamentale. La Cavese batte sotto il diluvio e su un campo in pessime condizioni il Taranto e si riporta in zona playoff. Decide un gol di Ausiello, bravo a sfruttare un errore grossolano della difesa ospite e a regalare così agli aquilotti tre punti d’oro in una partita resa complicata sia dalla forza dell’avversario che dalle condizioni atmosferiche poco clementi.

Il match parte con ben venti minuti di ritardo. L’arbitro infatti, verifica più volte le condizioni del terreno di gioco, devastato dal diluvio che ha afflitto Cava nelle ore antecedenti al match. Il fischio d’inizio arriva alle 15:21 e la gara si dimostra subito maschia, con la Cavese che mette in campo impegno e dedizione al cospetto di una delle big del campionato.

La prima occasione utile capita sui piedi di Varchetta che, dopo un’errore dell’estremo difensore ospite Borra, prova il destro ma Marino salva a pochi centimetri dalla linea. Il Taranto prova a mettere la testa fuori e al 18′ Napoli vola su un colpo di testa potente ma non angolatissimo di Genchi. Al 21′ arriva la svolta. De Rosa prova ad imbeccare Ausiello. Sulla sfera arriva Borra che però non trattiene la sfera. Il numero quattro della Cavese raggiunge il pallone e, dopo aver saltato un avversario, mette dentro a porta sguarnita e fa esplodere i circa mille supporters metelliani. Il Taranto prova a spingere ma è tutto in una conclusione di Vaccaro mentre Borra è bravo a bloccare in due tempi un destro a giro pericoloso di Lucchese.

La ripresa si apre con la sospensione del match per due minuti, per la fitta nebbia creata dall’accensione di alcuni fumogeni nella curva metelliana. Il Taranto prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo ma il terreno di gioco, ormai distrutto, non permette di sviluppare trame offensive. De Rosa impegna al 7′ Borra mentre qualche minuto dopo Napoli è super su un tentativo rasoterra di Gabrielloni. Nel finale il Taranto si riversa interamente nella metà campo degli aquilotti e spreca una ghiotta occasione con Genchi, che calcia clamorosamente alto da buona posizione. Al triplice fischio finale il Simonetta Lamberti può esultare. La Cavese si riprende la zona playoff e non vuole più lasciarla.

CAVESE Napoli, La Mura, Della Corte, Ausiello, Varchetta, Manzo, Palumbo (’36 s.t Picascia), Platone, Marzullo (’45 s.t De Stefano), De Rosa, Lucchese. All..: Agovino (A disp.: Schina, Campanella, Picascia,Di Grezia, Pugliese, Petti, De Stefano, Allegretta, Suriano).

TARANTO (4-3-3) Borra, Cicerelli, Porcino, Marsili, Pambianchi, Marino (’46 s.t Prosperi), Gabrielloni, Vacaro, Genchi, Oretti (’24 s.t D’Avanzo), Giglio. All..: Favo (A disp.: Pizzaleo, Prosperi, Colantoni, Mazza, D’Avanzo, Russo,Mignogna, Tarallo, Gaeta).

ARBITRO – Andrea Zingarelli di Siena (Maicol Lupi di Empoli, Sante Selicato di Siena).

Reti: 21′ Ausiello

Ammoniti: Marsili, Gabrielloni, Marzullo, Varchetta, Picascia

Espulsi: 

Corner: 5-2

Recuperi: 1 p.t; ‘7 s.t

Spettatori: 1.000 circa (Trasferta vietata per la tifoseria del Taranto)

Sabato Romeo

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA