Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Agropoli, termina in parità il derby col Sorrento. Delfini a meno cinque dalla vetta

Scritto da Redazione il 25 gennaio 2015 in Calcio,Evidenza,Sport. Stampa articolo

rigoli_AgropoliMezzo passo falso. Termina uno a uno il derby campano tra Sorrento ed Agropoli allo stadio “Italia”. Risultato che lascia tanti rimpianti alla compagine di mister Rigoli, raggiunta da una prodezza di Schiavone dopo il vantaggio iniziale di Ragosta. Un solo punto raccolto dall’Agropoli che vede ora allontanarsi Torrecuso e Akragas, vittoriose quest’oggi e rispettivamente a più 5 e a più 4 in classifica sui delfini azzurri.

Bastano solo cinque minuti alla truppa di Rigoli per portarsi in vantaggio. Ragosta raccoglie un lungo lancio dalle retrovie e scarica in porta un tiro potente che Lombardo respinge. L’attaccante però legge la traiettoria della respinta e mette in rete il tap-in che fa esplodere i tifosi presenti allo Stadio “Italia”. L’Agropoli controlla il match ma al 19′ Schiavone mette alla prova Maiellaro con un destro a giro che il numero uno ospite respinge in tuffo. Col passare dei minuti sale in cattedra il giovane Canotto. L’ex Siena sfiora il raddoppio in due circostanze, prima con un diagonale di poco fuori, poi con un destro potente che trova Lombardo pronto nella respinta.

La ripresa si apre subito con un colpo di scena. Lombardo prende palla sulla sinistra, si accentra e fa partire un destro a giro meraviglioso che s’infila sotto l’incrocio. Gol fantastico del calciatore rossonero, a lungo applaudito dal pubblico di casa. L’Agropoli non ci sta e inizia ad assediare la porta di Lombardo. Rigoli getta nella mischia anche Capozzoli e l’argentino Clara con la speranza di riportarsi in vantaggio. Cuomo fa la barba al palo con una grande incornata mentre nel recupero Lombardi compie il miracolo sulla conclusione ravvicinata di Capozzoli. Al triplice fischio finale all’Agropoli restano i rimpianti, sia per i punti persi che per una vetta di nuovo più lontana.

SORRENTO: Lombardo, Gabbiano, Ferrara, Noto, Raimondo, Ferraro, Lalli, Viscido (dal 74′ Avagliano), Polichetti (dal 87′ Elefante), Esposito (dal 93′ Caldore), Schiavone. (A disposizione: Di Costanzo, D’Amato, D’Ambrosio, Simeri, Viscovo, Veniero). Allenatore: Chiancone.

AGROPOLI: Maiellaro, Viscardi, Cuomo, Panini, Russo, Berretti, Alleruzzo (dal 62′ Arena), Esposito, Canotto (dal 65′ Capozzoli), Tarallo, Ragosta (dal 83′ Clara). (A disposizione: De Luca, Napoli, Abate, Siano, Scognamiglio). Allenatore: Rigoli.

Arbitro: Palermo di Bari.

Reti: 6′ Ragosta, 47′ Schiavone.

Ammoniti: Raimondo, Lalli, Viscido, Ferraro.

Note: recupero (3′ p.t., 4′ s.t.).

Sabato Romeo

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA